Il nuovo MacBook Air umilia praticamente qualsiasi notebook vi venga in mente su GeekBench 5 (aggiornato: GFXBench)

Il nuovo MacBook Air umilia praticamente qualsiasi notebook vi venga in mente su GeekBench 5 (aggiornato: GFXBench)
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Se c'è una cosa dalla quale Apple si è ben guardata durante il lancio del chip M1 e dei nuovi MacBook Air e Pro è stato mostrare dei numeri precisi riguardo le performance del suo primo processore ARM per notebook e desktop. Solo percentuali o "moltiplicatori", che rapportavano il suo nuovo M1 con i MacBook precedenti o con la concorrenza. Adesso però arrivano i primi numeri, grazie a GeekBench, anche se mettiamo subito le mani avanti dicendovi che il benchmark in questione non è confermato ufficialmente in alcun modo; ovvero potrebbe essere un fake o comunque non corrispondente ai prodotti retail.

Detto questo, quanto ha totalizzato su GeekBench 5 il nuovo MacBook Air, nella sua configurazione con SoC M1, 8 GB di RAM e macOS 11.0.1? Tanto, molto di più di quanto avremmo pensato. 1.687 punti single-core e 7.433 multi-core. Per mettere la cosa in prospettiva, nel nostro personale database di benchmark eseguiti sui notebook che abbiamo recensito, non c'è niente che abbia raggiunto gli stessi valori in single-core, mentre per avere valori multi-core paragonabili dobbiamo andare a scomodare un ROG Zephyrus Duo o un ROG G14, rispettivamente con i9-10950HK e Ryzen 9 4900HS.

Tradotto in termini pratici cosa significa questo (ammettendo la legittimità e veridicità di questi valori, ovvero due premesse non da poco)? Che con software nativi il nuovo MacBook Air dovrebbe avere prestazioni di fascia altissima, ben più alta rispetto a tutti i modelli precedenti ma in generale rispetto a tutti gli attuali MacBook (sì, anche il Pro 16). Diverso il discorso per i software non nativi, che sicuramente esibiranno prestazioni inferiori. Essendo però un nuovo SoC, ma testato in pratica, è difficile dire adesso come si comporterà M1 in questo secondo caso.

In generale, la stima offerta da GeekBench 5 ci sembra onestamente fin troppo ottimistica, e comunque, al di là del punteggio in sé, non è detto che questo si traduca per forza in una differenza pratica così evidente. La stessa Apple, quando ha fatto degli esempi pratici di utilizzo, non ha alzato l'asticella fino al livello del Pro 16, anzi si è tenuta su esempi abbastanza centellinati, il che ci lascia pensare che l'esperienza d'uso sarà sì in generale superiore al passato, ma non così tanto su un livello completamente differente, come questi benchmark vorrebbero far intendere.

In ogni caso c'è logicamente molta curiosità su questi nuovi MacBook, proprio perché sono i primi di un nuovo genere, pertanto restate sintonizzati sui nostri canali perché appena possibile vi daremo delle impressioni dal vivo.

Aggiornamento 16/11/2020

Continuano a fioccare benchmark del nuovo MacBook Air. Abbiamo sempre Geekbench, ma questa volta in emulazione x86, ovvero la modalità che viene utilizzata con le applicazioni non native. Si nota infatti un impatto importante sulle prestazioni, con il punteggio single-core che passa a 1.313 e quello multi-core che scende a 5.888. Continuano comunque a rimanere buoni punteggi, superiori alla precedente versione con CPU Intel. Restano sempre i dubbi di cui sopra, e soprattutto bisogna anche vedere quanto a lungo il MacBook Air, che è privo di ventola, riuscirà a mantenere il massimo delle performance.

GPU Aztec Ruins Normal Tier Aztec Ruins High Tier Car Chase 1440p Manhattan 3.1.1 Manhattan 3.1 Manhattan T-Rex ALU 2 Driver Overhead 2 Texturing
Apple M1 203.6 FPS 77.4 FPS 178.2 FPS 130.9 FPS 274.5 FPS 407.7 FPS 660.1 FPS 298.1 FPS 245.2 FPS 71,149 MTexels/s
GeForce GTX 1050 Ti 159.0 FPS 61.4 FPS 143.8 FPS 127.4 FPS 218.3 FPS 288.3 FPS 508.1 FPS 512.6 FPS 218.2 FPS 59,293 MTexels/s
Radeon RX 560 146.2 FPS 82.5 FPS 115.1 FPS 101.4 FPS 174.9 FPS 221.0 FPS 482.9 FPS 6275.4 FPS 95.5 FPS 22,8901 MTexels/s

È interessante anche il test di GFXBench, che trovate sintetizzato qui sopra, che riguarda la GPU del notebook Apple, che ottiene punteggi superiori ad una GTX 1050 Ti. Anche in questo caso occorre frenare i facili entusiasmi, sia perché i punteggi non sono verificati, sia perché GFXBench non è certo un punto di riferimento nel suo ambito, in particolare se parliamo di notebook. Non dubitate comunque che, non appena avremo modo di metterci le mani sopra, testeremo a fondo il nuovo MacBook Air, e non certo solo con i "freddi" numeri di un benchmark.

[/post-update]

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, Il Tech delle Cinque

Commenta