I MacBook Pro 13 saranno i primi (e forse gli unici) ad avere CPU Ice Lake da 28W

Matteo Bottin

Il nuovo MacBook Pro 13 potrebbe avere un tratto unico nei confronti della concorrenza (e non parliamo di MacOS). Intel, quando ha annunciato i processori Ice Lake, parlò di un chip, il Core i7-1068G7, con un TDP da 28W, che non ha mai visto la luce. Avrete capito dove vogliamo andare a parare: questo processore potrebbe essere esclusivo per i portatili di Apple.

La notizia arriva da un leak, e quindi è da prendere con le pinze. Come si vede dalla tabella riepilogativa qui sotto, il processore sembra consumare di più e avere frequenze più elevate. Quello che si guadagna in potenza, però, la si perde in funzionalità: non è possibile variare in positivo o negativo il TDP e non sono supportate le memorie Optane. I vincoli non andrebbero a colpire i MacBook, dato che Apple non fornisce opzioni con memoria optane.

Nulla vieta ad altri produttori di utilizzare la stessa CPU, ma è possibile che gli OEM decidano di aspettare direttamente la prossima generazione (Tiger Lake), la quale dovrebbe portare un incremento di performance sul lato grafico fino al 50%.

Modello Core i5-1035G7 (15W) Core i5-1038NG7 (28W) Core i7-1065G7 (15W) Core i7-1068NG7 (28W)
Core/thread 4/8 4/8 4/8 4/8
Frequenza base 1.2 GHz 2 GHz 1.3 GHz 2.3 GHz
Frequenza di boost 3.7 GHz 3.8 GHz 3.9 GHz 4.1 GHz
Frequenza base GPU 300 MHz 300 MHz 300 MHz 300 MHz
Frequenza max GPU 1.05 GHz 1.05 GHz 1.1 GHz 1.1 GHz
Cache 6MB 6MB 8MB 8MB

Via: Liliputing