Upgrade della RAM in fase di acquisto per il nuovo MacBook Pro 13? Da ora vi costerà molto di più

Edoardo Carlo Ceretti

Doccia fredda per chi stava valutando di acquistare il nuovo MacBook Pro 13 con un quantitativo di RAM maggiore rispetto a quello offerto dalle varianti base. In fase di ordine sul sito ufficiale Apple è consentito apportare alcune migliorie alla configurazione del proprio MacBook, come quella di aumentare da 8 a 16 GB la memoria RAM. Se fino a poco fa il costo di questo upgrade era fissato a 125€, ora è letteralmente raddoppiato.

Le prime segnalazioni sono giunte dagli Stati Uniti, dove il costo dell’upgrade era di 100$ e, improvvisamente, è schizzato a 200$. Ben presto però, anche utenti ad altre latitudini si sono accorti dello stesso rincaro: nel Regno Unito è passato da 100£ a 200£, mentre in Europa (e l’Italia non fa eccezione) da 125€ a ben 250€.

LEGGI ANCHE: Apple MacBook Pro 16, la recensione

Una mossa a dir poco inattesa, anche perché il nuovo MacBook Pro 13 è stato presentato meno di un mese fa. Non è la prima volta che Apple aggiorna il costo delle componenti per adattarlo ai mutamenti del mercato, ma un cambio così repentino rimale decisamente inusuale. È probabile che l’emergenza sanitaria globale stia dettando l’aumento dei costi di produzione di alcune componenti, ma si tratta comunque di una misura fin troppo drastica.

Via: MacRumors
  • irondevil

    a breve sul sito un upgrade della ram costerà quanto un notebook intero, ma sai com’è l’emergenza sanitaria….