macOS 11 “Big Sur” ufficiale: tante novità grafiche e per Safari, Messaggi, Mappe e non solo

Nicola Ligas -

Al WWDC 2020 Apple ha annunciato la prossima versione di macOS, la 11 (niente più macOS X, ovvero 10), nome in codice Big Sur. Oltre a diverse novità grafiche (“BiG Sur è la nostra più grande rivoluzione a livello di design da oltre dieci anni” – Craig Federighi), segnaliamo un corposo aggiornamento per Safari, per Messaggi, e per Apple Maps.

Al di là delle modifiche ad icone, palette, ed altri elementi grafici, sono da notare anche il nuovo Centro di Controllo, ed il nuovo Centro Notifiche, entrambi ridisegnati e con più informazioni e maggiore controllo sul sistema.

Safari

Ma la parte del leone la fa senz’altro Safari, con il suo più grande aggiornamento di sempre. Il browser è ora più moderno, non solo nel look, ma anche nelle funzionalità. Safari promette non solo di essere più veloce del 50% di Chrome nel caricare i siti visitati di frequente (in media) ma soprattutto di consumare ancor meno batteria; e questo è stato sempre vero: se volete navigare con il minor dispendio energetico su macOS, Safari è di gran lunga la prima scelta.

I tab sono stati completamente ridisegnati e soprattutto li potete visualizzare in più pannelli, per un migliore colpo d’occhio quando ce ne sono molti; e semplicemente passando il cursore sul tab, comparirà un’anteprima della pagina.

È stata poi finalmente introdotta la personalizzazione della pagina iniziale, con immagine di sfondo e varie sezioni, quali Elenco lettura e Pannelli iCloud. Inoltre adesso il traduttore è integrato (in 7 lingue, per adesso). C’è anche un supporto migliorato per le estensioni, che sono disponibili sul Mac App Store anche in una nuova categoria con suggerimenti della redazione e classifiche. Ma la cosa più interessante è che le estensioni create per altri browser possono essere facilmente rese disponibili per Safari, grazie a delle nuove API che gli sviluppatori potranno sfruttare.

Il nuovo Privacy Report dà un migliore colpo d’occhio su come Safari protegge la privacy degli utenti, ed è possibile decidere quali siti possono accedere a quali estensioni e quando. Anche nel Mac App Store ci sono nuove informazioni sulla privacy, per aiutare a capire che dati raccolgono le varie app e come e se questi vengono condivisi con terzi. Da sempre Apple è attenta alla privacy: è un’attenzione tale che probabilmente ha anche un costo monetario proprio nei suoi dispositivi, ma è anche tra le più elevate che un utente possa richiedere.

Messaggi

Novità anche per Messaggi, che permette adesso di fissare in alto le conversazioni per avere a portata di mano le chat a cui tenete di più. La funzione di ricerca è stata completamente ridisegnata, con risultati divisi in base a link, foto e termini corrispondenti, per trovare più rapidamente ciò che volete. Ci sono anche i nuovi effetti, come palloncini, coriandoli e altro, e potete creare le Memoji sul Mac; non manca poi un nuovo selettore di foto, per condividere immagini, GIF e video.

Nelle chat di gruppo potete rispondere direttamente ad una singola persona o a un gruppo, semplicemente digitandone il nome, e potete impostare un’immagine o un’emoji per ogni conversazione di gruppo.

Mappe

Grande enfasi anche per Apple Maps, che rinnova la sfida a Google Maps. L’app Mappe è stata infatti completamente ridisegnata. Con la funzione Look Around potete guardare a 360° la destinazione che volete (Street View chi?) ed anche navigare all’interno di aeroporti, centri commerciali ed altre strutture pubbliche. Arriva inoltre la navigazione per biciclette ed informazioni sui punti di rifornimento per veicoli elettrici, inviando con un clic le informazioni all’iPhone per averle a portata di mano. Inoltre gli utenti possono utilizzare delle guide create da “fonti attendibili” e creare di propri elenchi di mete da visitare e condividere.

Sviluppatori

Importanti aggiornamenti per SwiftUICatalyst, e la funzione di condivisione in famiglia per gli abbonamenti e gli acquisti in-app.

Uscita

La versione beta per sviluppatori di macOS Big Sur è disponibile da oggi su developer.apple.com, la beta pubblica sarà invece disponibile dal prossimo mese su beta.apple.com, mentre la versione stabile di macOS Big Sur arriverà gratis in autunno per tutti i Mac supportati (MacBook 2015 e successivi, MacBook Pro 2013 e successivi, MacBook Air 2013 e successivi, Mac Mini 2014 e successivi, iMac 2014 e successivi, iMac Pro 2017 e successivi, Mac Pro 2013 e successivi). A seguire alcune immagini delle novità illustrate ed il comunicato stampa integrale in italiano.

Apple presenta macOS Big Sur con un nuovo bellissimo design

macOS Big Sur include l’aggiornamento di Safari più importante di sempre, e notevoli novità per Messaggi, Mappe e privacy

Cupertino, California – 22 giugno 2020 – Apple oggi ha presentato in anteprima macOS Big Sur, la nuova versione del sistema operativo più evoluto al mondo, con un design tutto nuovo ma sempre intuitivo e familiare. Include grandi novità per Safari, tra cui una pagina iniziale personalizzabile, pannelli più eleganti e versatili, una funzione di traduzione semplice e veloce, e il nuovo Privacy Report. Con gli aggiornamenti dell’app Messaggi, gli utenti possono inviare e ricevere messaggi più personali ed espressivi, e anche seguire più facilmente le conversazione di gruppo e parteciparvi con semplicità. E Mappe offre un’esperienza completamente nuova con funzioni coinvolgenti per orientarsi ed esplorare il mondo.

“macOS Big Sur è un importante aggiornamento che fa fare un ulteriore passo avanti al leggendario connubio tra la potenza di UNIX e la semplicità d’uso del Mac, ed è anche la nostra più grande rivoluzione a livello di design da oltre dieci anni” ha dichiarato Craig Federighi, Senior Vice President of Software Engineering di Apple. “Con il suo look moderno e pulito, grandi miglioramenti alle app fondamentali come Safari, Messaggi e Mappe, e nuove funzioni per la privacy, siamo certi che tutti apprezzeranno la rivoluzionaria esperienza d’uso di macOS Big Sur.”

Il più grande aggiornamento dall’introduzione di Mac OS X
macOS Big Sur ha un nuovo design più spazioso che semplifica la navigazione e mette ancora più controlli a portata di clic. Ogni singolo elemento è stato ridefinito, dalla curvatura degli angoli delle finestre alla palette di colori e materiali, e nuove funzioni permettono agli utenti di avere ancora più informazioni e controllo. Le icone nel Dock sono state ridisegnate per uniformarle a quelle usate nell’intero ecosistema Apple, ma senza rinunciare alla personalità del Mac. Inoltre, i pulsanti e i controlli appaiono solo quando servono e si ritraggono quando non servono. L’intera esperienza risulta più pulita, fresca e familiare, con meno distrazioni visive, per dare spazio e risalto ai contenuti dell’utente.

Nella barra dei menu personalizzabile, un nuovo Centro di Controllo dà accesso veloce ai controlli dalla Scrivania, mentre il Centro Notifiche aggiornato offre notifiche più interattive e widget ridisegnati, disponibili in varie dimensioni, che forniscono più informazioni pertinenti a colpo d’occhio. Inoltre, il nuovo design delle app pricipali permette di organizzare tutto al meglio anche quando ci sono tante finestre aperte, e di interagire con le app in modo ancora più semplice.

Safari è ancora più veloce, personale e attento alla privacy
Con il più grande aggiornamento dall’introduzione di Safari nel 2003, il browser più veloce al mondo è ancora più scattante e si conferma leader di settore sul piano della velocità1 e del risparmio energetico.2 Grazie al rapido motore JavaScript, le prestazioni di Safari sono superiori a quelle di altri browser su Mac e PC; per esempio, è in media il 50% più veloce di Chrome nel caricare i siti visitati di frequente.1 Le tab sono state completamente ridisegnate per rendere la navigazione con Safari più rapida e intuitiva: si possono visualizzare ancora più pannelli, le icone dei siti appaiono di default per aiutare a riconoscere i pannelli aperti, e gli utenti possono vedere un’anteprima veloce della pagina web semplicemente passando il cursore sul pannello.

Safari offre nuove funzioni che permettono di navigare il web in modo ancora più personalizzato. Gli utenti possono rendere unica la nuova pagina iniziale aggiungendo un’immagine di sfondo e sezioni quali Elenco lettura e Pannelli iCloud. Grazie alla funzione di traduzione integrata, Safari è in grado di identificare e tradurre intere pagine web da sette lingue diverse con un semplice clic.3 Inoltre, l’esperienza di navigazione può essere ulteriormente personalizzata grazie al supporto migliorato per le estensioni, che l’utente può scoprire e scaricare dal Mac App Store approfittando anche di una nuova categoria con suggerimenti della redazione e classifiche.

La privacy è sempre stata integrata in Safari, e ora il nuovo Privacy Report offre agli utenti maggiore visibilità su come Safari protegge le loro attività sul web. Gli utenti possono scegliere quali siti web hanno accesso a una determinata estensione di Safari e quando possono usarla, e strumenti come il monitoraggio dei tentativi di violazione dei dati non rivelano mai le informazioni relative alla password, nemmeno a Apple.

Messaggi espressivi e d’effetto
L’app Messaggi su Mac include nuovi strumenti che consentono di gestire meglio le conversazioni importanti e di inviare messaggi più espressivi. Ora è possibile fissare le conversazioni preferite in cima all’elenco dei messaggi per accedervi al volo; inoltre la funzione di ricerca è stata completamente ridisegnata, con risultati organizzati per link, foto e termini corrispondenti che permettono agli utenti di trovare rapidamente quello che cercano.

Gli effetti in Messaggi permettono agli utenti di dare più personalità ai messaggi con palloncini, coriandoli e altro. È anche possibile creare e personalizzare le Memoji sul Mac, ed esprimere emozioni e stati d’animo con gli adesivi Memoji. Inoltre, con il nuovo selettore di foto e #immagini, condividere immagini, GIF e video è ancora più facile e veloce.

Nuove funzioni per i messaggi di gruppo semplificano l’interazione con parenti, amici e colleghi. Con le risposte inline, gli utenti possono rispondere direttamente a un messaggio, ma anche indirizzarlo a una singola persona o a un gruppo semplicemente digitandone il nome. Inoltre si può impostare una foto o un’emoji per una conversazione di gruppo che sarà visibile a tutti i membri.

Nuovi strumenti di pianificazione con Mappe
Completamente ridisegnata per macOS Big Sur, l’app Mappe offre nuove funzioni per esplorare il mondo. Gli utenti possono scoprire luoghi da visitare e cose da fare con le guide di fonti attendibili, oppure crearne di personali con i ristoranti, i parchi e le mete per le vacanze che preferiscono, pronte per essere condivise con parenti e amici. Possono dare uno sguardo a 360° alla destinazione con la funzione Look Around, e consultare la mappa degli interni dei principali aeroporti e centri commerciali. Ora è possibile calcolare i percorsi in bici e con veicoli elettrici sul Mac, e inviarli direttamente all’iPhone per averli a portata di mano durante gli spostamenti.

Privacy all’avanguardia nel settore
La privacy è da sempre al centro dell’esperienza d’uso del Mac, e macOS Big Sur la porta a un nuovo livello offrendo agli utenti ancora più trasparenza e controllo sui propri dati. Ispirate alle comode e intuitive etichette dei valori nutrizionali degli alimenti, le nuove informazioni sulla privacy mostrate nel Mac App Store aiuteranno gli utenti a capire le norme sulla privacy delle varie app prima di scaricarle, per esempio i tipi di dati che possono raccogliere, come i dati di utilizzo, le informazioni di contatto e la posizione, e se verranno condivisi con terzi per il tracciamento.

Strumenti eccezionali per gli sviluppatori
Gli oltre 20 milioni di sviluppatori della comunità Apple usano il Mac per creare app straordinarie per iOS, iPadOS, macOS, watchOS e tvOS. E con Xcode 12, sviluppare fantastiche app per macOS è più facile che mai. L’importante aggiornamento di SwiftUI permette di creare intere app usando codice condiviso tra le varie piattaforme Apple, aggiungendo al contempo funzioni specifiche per Mac come le finestre delle Preferenze. E SwiftUI è alla base di ancora più elementi, come i nuovi widget per Mac, iPhone e iPad creati con codice Swift condiviso.

Mac Catalyst, che ha debuttato lo scorso anno con macOS Catalina, permette agli sviluppatori di portare facilmente sul Mac le loro app per iPad. E in macOS Big Sur, le app create con Mac Catalyst ereditano automaticamente il nuovo look del sistema operativo, offrendo nel contempo nuove, potenti API e il pieno controllo sull’aspetto e il comportamento delle loro app.

Ora gli sviluppatori possono offrire la funzione di condivisione “In famiglia” per gli abbonamenti e gli acquisti in-app, e grazie al supporto per l’API WebExtension, le estensioni create per altri browser possono essere facilmente rese disponibili per Safari.

Disponibilità
La versione beta di macOS Big Sur è disponibile da oggi su developer.apple.com per gli sviluppatori iscritti all’Apple Developer Program; la beta pubblica per gli utenti Mac sarà disponibile su beta.apple.com dal mese prossimo. macOS Big Sur sarà disponibile come aggiornamento software gratuito in autunno. Per maggiori informazioni e per conoscere i modelli di Mac compatibili: apple.com/macos/bigsur-preview. Le funzioni descritte possono subire modifiche. Alcune funzioni potrebbero non essere disponibili in tutte le lingue o in tutte le aree geografiche.

Apple ha rivoluzionato la tecnologia personale con l’introduzione del Macintosh nel 1984. Ancora oggi Apple è all’avanguardia nel mondo per l’innovazione con iPhone, iPad, Mac, Apple Watch e Apple TV. Le cinque piattaforme software di Apple – iOS, iPadOS, macOS, watchOS e tvOS – forniscono un’esperienza fluida e continua su tutti i dispositivi Apple e offrono alle persone servizi innovativi, tra cui App Store, Apple Music, Apple Pay e iCloud. Gli oltre 100.000 dipendenti Apple si impegnano per realizzare i migliori prodotti sul pianeta, e lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato.

1 Test condotti da Apple nel giugno 2020 utilizzando i benchmark delle prestazioni JetStream 2, MotionMark 1.1 e Speedometer 2.0. I test sono stati eseguiti su MacBook Pro 13″ in produzione con processore Intel Core i5 quad‑core a 1,4GHz, 8GB di RAM, unità SSD da 256GB, macOS Big Sur pre-release, e Windows 10 Home versione 2004 eseguito in Boot Camp. I risultati si riferiscono ai browser che hanno completato il test. Sono stati utilizzati Safari 14 pre-release, Chrome v83.0.4103.97 e Firefox v77.0.1 su macOS, e Chrome v83.0.4103.97, Microsoft Edge v83.0.478.45 e Firefox v77.0.1 su Windows Home; i sistemi erano connessi a una rete Wi-Fi WPA2. I test della velocità di caricamento delle pagine sono stati condotti utilizzando versioni locali di 10 note pagine web con Safari 14 pre-release e Chrome v83.0.4013.61 su macOS Big Sur pre-release, con condizioni di rete simulate. Le prestazioni variano in base alla configurazione del sistema, alla connessione di rete e ad altri fattori.
2 Test condotti da Apple nel giugno 2020 utilizzando MacBook Pro 13″ in produzione con processore Intel Core i5 quad‑core a 1,4GHz, 8GB di RAM, unità SSD da 256GB e macOS Big Sur pre-release. I sistemi erano connessi a una rete Wi-Fi WPA2 e alimentati dalla batteria, con luminosità dello schermo impostata al 75% o a 12 tacche dallo zero. Safari 14 pre-release è stato testato con video in formato HD a 1080p; Chrome v83.0.4103.97 e Firefox v77.0.1 sono stati testati con video in formato HD a 720p. Non tutte le funzioni sono disponibili su tutti i dispositivi. Le prestazioni variano in base alla configurazione del sistema, al carico di lavoro delle applicazioni e ad altri fattori.
3 La funzione di traduzione sarà disponibile in versione beta con supporto per inglese, spagnolo, cinese, francese, tedesco, russo e portoghese brasiliano.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News

Ascolta “23/06 – Speciale WWDC 2020” su Spreaker.