macOS Monterey soffre di qualche problemino di memoria

macOS Monterey soffre di qualche problemino di memoria
Filippo Morgante
Filippo Morgante

Dai primi giorni successivi al rilascio di macOS Monterey al pubblico, gli utenti hanno iniziato a segnalare alcuni problemi di gioventù dell'ultimo aggiornamento del sistema operativo di Apple. Il bug più fastidioso finora rilevato da un numero comunque esiguo di persone, è quello che comporta una quantità insolitamente elevata di memoria consumata dalle app.

Una perdita di memoria è un problema quando un'applicazione o un processo non riesce a rilasciare correttamente la memoria allocata. Nel corso del tempo, questo potrebbe portare un servizio o un'applicazione a consumare grandi quantità di memoria, riducendo le risorse disponibili per l'uso da parte di altri processi.

Le principali segnalazioni sono state trovate sui social media e sul forum di supporto Apple. Alcuni sostengono di aver ricevuto ripetutamente avvisi sul proprio MacBook che segnalavano di aver "esaurito la memoria delle applicazioni". In questi casi macOS stesso consiglia di uscire forzatamente dalle applicazioni che intasano la memoria. Tra le segnalazioni ci sono stati: 24 GB occupati da Final Cut Pro, oltre 26GB occupati da Control Center (servizio di macOS che di solito consuma solo pochi megabyte) e circa 79GB occupati da Firefox.

Commenta