Mercato dei Chromebook in picchiata: un'altra analisi lo conferma

Mercato dei Chromebook in picchiata: un'altra analisi lo conferma
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Ieri vi abbiamo proposto due analisi di mercato sulle spedizioni globali di PC nel primo trimestre del 2022, che evidenziavano tre dati in particolare

  • la tenuta del mercato dei notebook
  • il calo di Lenovo e HP su tutti i fronti
  • il crollo delle vendite di Chromebook

Ora anche il sito di analisi di mercato Strategy Analitics concorda con questi risultati, analizzando il mercato dei portatili e riportando un calo totale del 7%, con la crescita di Windows e MacOS che compensa almeno parzialmente la forte diminuzione della richiesta di Chromebook (-67%).

Andando ad analizzare poi i singoli produttori, gli analisti evidenziano le forti perdite di Lenovo, che mantiene comunque il dominio delle quote di mercato, seguita da HP, anch'essa in grande calo (sotto il 20% per la prima volta dal 2016), soprattutto a causa del settore dei Chromebook. Numeri in positivo per Dell (+5%) e Apple (+4%) invece, con quote di mercato del 16 e 10% rispettivamente. 

Secondo l'istituto, il calo dei Chromebook è da imputarsi soprattutto all'allentamento delle restrizioni del COVID-19, che hanno portato a minori budget per l'istruzione - settore di maggior impatto per i Chromebook e al rallentamento della domanda. Ora l'attenzione è rivolta ai mercati in via di sviluppo, che potrebbero rivolgersi ai dispositivi con sistema operativo di Google in virtù del basso costo. 

Mostra i commenti