Microsoft vara un profondo rinnovamento per Cortana su Windows 10, ispirandosi a Google Assistant

Edoardo Carlo Ceretti La nuova interfaccia grafica per Cortana è disponibile per gli utenti Insider, mentre il debutto per tutti è previsto per la prima metà del 2020.

Dopo un inizio molto promettente, risalente a più di 5 anni fa, l’evoluzione di Cortana si è un po’ arenata negli ultimi tempi, finendo per essere superata di slancio dalla concorrenza più agguerrita, che risponde al nome di Amazon Alexa e Google Assistant. Microsoft però, sa bene che il settore degli assistenti vocali assumerà in futuro un’importanza ben maggiore rispetto a quella che le potenzialità odierne lasciano intuire e dunque non ha alcuna intenzione di abdicare.

Ed ecco che il colosso di Redmond ha svelato ufficialmente il nuovo look di Cortana su Windows 10, che si affrancherà dallo strumento di ricerca in seno al sistema operativo, per conquistare uno spazio tutto suo e dar vita a conversazioni più serrate con gli utenti. La stessa interfaccia grafica ricorderà quella delle chat, che abbiamo quotidianamente sotto gli occhi durante l’utilizzo delle app di messaggistica, nel solco tracciato da Google Assistant su Android.

LEGGI ANCHE: Ufficiale: Apple ha acquisito un pezzo di Intel

L’obiettivo è quello di conferire maggiore colloquialità e naturalezza a Cortana, anche dal punto di vista visivo. Le potenzialità invece, per ora rimarranno invariate, anzi in questa prima fase di beta saranno un po’ più limitate rispetto a Cortana stabile, ma Microsoft si è comunque rimboccata le maniche per migliorarne le prestazioni e rendere il suo assistente vocale più efficiente e proattivo.

Gli utenti Insider di Microsoft possono già da ora testare la nuova Cortana, a partire dalla build 18945 nel Fast Ring, mentre per vederne il debutto nel ramo stabile del sistema operativo, occorrerà attendere la prima metà del 2020 – e dunque il major update primaverile del prossimo anno.

Via: The VergeFonte: Microsoft