Microsoft Edge strizza l’occhio ai nuovi chip Apple M1

Filippo Morgante -

Tutti i produttori di software stanno lentamente rilasciando gli update per permettere alle loro applicazioni di integrarsi nativamente sui più recenti dispositivi MacBook. È il turno di Microsoft, che ha aggiornato il suo browser Edge integrando il supporto nativo per i nuovi SoC Apple Silicon. Questo fattore porterà dei significativi miglioramenti nelle prestazioni sui dispositivi Apple dotati di chip M1. L’aggiornamento è stato annunciato su Twitter direttamente dal profilo Microsoft Edge Dev.

LEGGI ANCHE: Recensione MacBook Air con Apple Silicon M1: una pietra miliare 

Seguendo le richieste dei loro utenti, gli sviluppatori hanno deciso di supportare l’architettura ARM, e quindi non sarà più necessaria la traduzione del codice da parte di Rosetta 2. Microsoft non ha pubblicato dati riguardo al miglioramento delle prestazioni di questa versione, ma se dovesse rivelarsi anche solo comparabile a quello ottenuto dall’aggiornamento di Firefox, gli utenti avranno di che festeggiare.

Durante questa settimana, Apple ha condiviso una lista di applicazioni popolari ottimizzate per i Mac M1 disponibili sull’App Store, in cui sono presenti: Pixelmator Pro, Adobe Lightroom, Affinity Designer, Darkroom, Fantastical, OmniFocus, BBEdit, Instapaper e Twitter. Apple punta molto sui suoi nuovi SoC, vantandosi del fatto che le app ottimizzate per il chip M1 offrono “velocità e capacità che ridefiniscono gli standard“. Per provare questa nuova versione dovrete recarvi nel Microsoft Edge Canary Channel, una sottosezione del sito Microsoft Edge Insiders.

Via: MacRumors