Microsoft e Intel al lavoro su un nuovo Surface dual-screen 2-in-1 con Windows Core OS e programmi Win32 (foto)

Roberto Artigiani -

Giusto ieri vi parlavamo del possibile arrivo di un dispositivo Microsoft con schermo pieghevole entro il 2019. Il destino di questo progetto però si intreccia con quello di un nuovo Surface per ora identificato dal nome in codice “Centaurus”. Anche in questo caso si tratta di un device dotato di due schermi pieghevoli che intende massimizzare la produttività proponendosi come un 2-in-1. In altre parole a seconda della posizione e della modalità di utilizzo si può trasformare in un tablet, un laptop o un libro digitale.

Centaurus infatti recupera l’eredità del progetto Courier lanciato nel 2010 per creare una sorta di agenda digitale, ma abbandonato da Microsoft da tempo. Oltre a un display tradizionale dovrebbe sfruttare la tecnologia e-ink per proporre usi alternativi e aumentare il ventaglio delle possibilità. Al momento non ci sono molte informazioni, ma le voci di corridoio parlano dell’adozione di Windows Core OS, la nuova moderna versione di Windows 10.

LEGGI ANCHE: Amazon Prime Video su TIM Box con TIMVision

Questo OS può far girare programmi Win32 e, grazie al coinvolgimento di Intel, anche applicazioni x86, dettaglio non secondario per Microsoft che vorrebbe lanciarsi di nuovo nel mercato dei dispositivi mobili, ma teme di non poter proporre un software convincente. Attualmente infatti non non ci sono Progressive Web App a sufficienza e le applicazioni per la Universal Windows Platform non possono garantire un adeguato appeal.

Un’altra possibile strategia di Microsoft potrebbe anche prevedere l’adozione delle app Android, ma in ogni caso al momento l’intenzione sembra essere quella di sviluppare l’hardware per dimostrare ai produttori il potenziale di un dispositivo del genere. E le maggiori dimensioni, da cui discende una maggiore flessibilità di utilizzo, depongono a favore di Centaurus a tutto svantaggio di Andromeda che quindi potrebbe essere messo in attesa per essere lanciato successivamente, quando il mercato sarà già abituato a prodotti simili tra un paio di anni.

Via: Windows Central