Microsoft non sembra intenzionata a supportare la virtualizzazione di Windows ARM sui Mac con Apple Silicon

Microsoft non sembra intenzionata a supportare la virtualizzazione di Windows ARM sui Mac con Apple Silicon
Filippo Morgante
Filippo Morgante

Con l'introduzione dei nuovi Mac dotati di SoC Apple Silicon (quindi tutta la linea M1), è venuta meno sui portatili di Apple quella che per molti utenti era un'importantissima possibilità. Stiamo parlando della funzione Boot Camp presente sui Mac Intel, che permetteva di supportare il sistema operativo Windows anche sui dispositivi dell'azienda di Cupertino. Microsoft stessa ha di recente smorzato le speranze di coloro che credevano che Windows avrebbe prima o poi funzionato anche sui Mac con Apple Silicon.

Un portavoce dell'azienda di Redmond ha infatti dichiarato venerdì che l'esecuzione di una versione Arm di Windows 11 sui Mac M1 non è "uno scenario supportato", suggerendo che né il supporto nativo né il supporto attraverso la virtualizzazione è qualcosa che il gigante del software sta considerando per le sue architetture Arm. Il chip M1 di Apple è un SoC Arm personalizzato, quindi non è possibile installare la versione x86 di Windows o app x86 di Windows usando Boot Camp, come succedeva con i precedenti Mac basati su Intel.

Nel novembre 2020, poco dopo il debutto dei primi Mac M1 di Apple, uno sviluppatore era stato in grado di virtualizzare la versione Arm di Windows sul chip M1 di Apple senza emulazione, accendendo le speranze degli utenti su un possibile supporto ufficiale.

Il software di virtualizzazione Parallels è stato poi in grado di fare lo stesso con le build Insider di Windows 10 e Windows 11, ma a quanto pare questo soluzione potrebbe presto non essere più percorribile. Il capo dell'ingegneria del software di Apple, Craig Federighi, l'anno scorso aveva dichiarato che l'arrivo di Windows sui Mac M1 dipendeva da Microsoft. Il chip M1 contiene infatti le tecnologie di base necessarie per eseguire Windows, ma Microsoft deve decidere se dare in licenza la sua versione Arm di Windows agli utenti Mac.

Via: MacRumors

Commenta