Microsoft pensa al futuro di Windows 10: miglioramento del design e nuova app Outlook

Microsoft pensa al futuro di Windows 10: miglioramento del design e nuova app Outlook
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Windows 10, nonostante sia stato lanciato quasi sei anni fa, rimane il sistema operativo desktop di punta di Microsoft, che ha più riferito di non voler realizzare una nuova versione del sistema operativo, bensì aggiornare quella attuale con sempre più novità.

È proprio in quest'ottica di aggiornamenti che l'azienda di Redmond sta pensando di realizzare un massiccio cambiamento per quanto riguarda la grafica del sistema operativo in tutti i suoi aspetti, cambiamento parzialmente accennato con la presentazione del Fluent Design.

Secondo i rumor infatti, l'intera interfaccia utente di Windows è destinata ad un rinnovamento piuttosto abbondate, partendo dal menù Start, Esplora risorse e tutte le app preinstallate sul sistema.

Di particolare interesse sarebbe una modifica alla taskbar che Microsoft ha reso da poco disponibile ai tester. In basso a destra, vicino ai classici data e ora, ci sarebbe un pulsante che mostra una serie di informazioni. Cliccando su esso, appare una finestra che contiene una serie di widget come meteo o borsa.

Questa feature richiede la versione di Edge basata su Chromium per funzionare e al momento è disponibile solo in Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Australia e India attraverso Windows Insider.

Microsoft starebbe anche pensando a come migliorare la modalità tablet, soprattutto per quanto riguarda l'integrazione tra dispositivi di puntamento fisici come mouse e trackpad e schermi touch screen.

A questo si aggiungerà anche una nuova applicazione Outlook, che andrà a sostituire le già presenti Mail e Calendario su Windows. Inoltre, quest'app sarà creata in modo da essere coerente anche con una nuova versione che verrà rilasciata per macOS e sarà basata sull'attuale interfaccia web del sito Outlook. Neanche a dirlo, la nuova app Outlook sarà estremamente integrata con il sistema operativo e supporterà molto probabilmente l'archiviazione offline di file e allegati.

Non ci resta che attendere le mosse di Microsoft, ma possiamo già dire che il 2021 potrebbe essere un anno pieno di cambiamenti per Windows 10.

Commenta