Ecco come Microsoft ha pensato di rinnovare il menù contestuale di Windows 11 (foto)

Vito Laminafra

Windows 11 ha portato diverse novità grafiche: tra le più importanti troviamo sicuramente il nuovo pannello Start e qualche cambiamento sparso per praticamente tutto il sistema operativo. Un elemento che Microsoft ha voluto rinnovare di parecchio è però il menù contestuale.

LEGGI ANCHE: Bezos è tornato dallo spazio (vivo)

Questo appare quando si effettua il clic con il tasto desto su un qualche elemento del sistema e ovviamente le opzioni che mostra cambiano in base al “contesto“: ad esempio, cliccando su un file si potrà copiarlo, tagliarlo o scegliere il programma con cui aprirlo. Questo menù, su Windows 10, poteva diventare davvero molto lungo: oltre alle opzioni standard, i programmi di terze parti potevano aggiungere numerose voci a questa schermata.

In Windows 11, Microsoft ha cambiato di parecchio il funzionamento del menù contestuale, e non solo dal punto di vista grafico: i comandi più utilizzati (copia, incolla, taglia, rinomina, condividi ed elimina) sono ora mostrati come icone in alto al menù, mentre i programmi di terze parti con più di una opzione sono mostrati una sola volta e le varie voci sono nascoste in sotto menù.

Potete vedere le differenze tra i due menù contestuali in basso: come detto, in Windows 11 c’è anche un nuovo design con icone rinnovate. Anche il menù di condivisione è stato ridisegnato, come potete vedere dall’immagine, e ora risulta più intuitivo e semplice da utilizzare.

Fonte: Windows