Microsoft ha ricevuto la licenza per concedere il proprio software a Huawei. Si ritorna alla normalità?

Enrico Paccusse Non è però chiaro se la licenza coprirà qualsiasi prodotto Microsoft o solo un segmento. Il comunicato fa riferimento a "mass-market software"

Una notizia fresca che è destinata a fare il giro del web in breve tempo: Microsoft ha ricevuto dalla Camera di Commercio degli Stati Uniti la licenza per tornare a concedere il proprio software a Huawei.

In parole povere, la società di Redmond sarà sollevata dal dover rispettare il ban imposto dalla presidenza Trump lo scorso maggio, e potrà riprendere a fare affari con la società cinese, sebbene non sia chiaro se la notizia riguardi solo il settore specifico del software.

LEGGI ANCHE: Comincia il Black Friday!

Si tratta della prima grande società che riceve questa licenza, a cui potrebbero seguire altre, dato che delle circa 300 richieste arrivate alla Camera di Commercio, un quarto sono state approvate (secondo Reuters).

Il più grande problema rimane però Google. Dall’alto della sua seconda posizione come produttore di smartphone, Huawei ha bisogno dei servizi Google per convincere il pubblico al di fuori del territorio cinese.