Microsoft ripone Windows 10X in cantina, e dirotta alcune sue caratteristiche su Windows 10

Filippo Morgante

Come vi avevamo già anticipato qualche tempo fa, Microsoft ha ufficialmente annunciato che Windows 10X, il sistema operativo “snello” originariamente dedicato ai dispositivi a doppio schermo, non sarà rilasciato entro la fine di quest’anno. Non tutto è però perduto, perché alcune caratteristiche di questo sistema operativo saranno dirottate su Windows 10.

LEGGI ANCHE: Apple Watch Series 7 avrà un design rinnovato con bordi piatti

Tra le caratteristiche che potrebbero essere incluse in Windows 10 ci sono elementi come la tastiera touchscreen rinnovata. Ecco un estratto del post rilasciato da Microsoft sul suo blog:

“Invece di portare un prodotto chiamato Windows 10X sul mercato nel 2021 come avevamo originariamente previsto, stiamo sfruttando gli insegnamenti del nostro viaggio finora e accelerando l’integrazione della tecnologia chiave 10X in altre parti di Windows e prodotti della società. In effetti, alcune di queste cose si riflettono già nel nucleo di Windows nelle build di anteprima di Windows Insider, per esempio la nuova tecnologia di app container che stiamo integrando in prodotti come Microsoft Defender Application Guard, una migliore esperienza di Voice Typing, e una tastiera touch modernizzata con dimensioni dei tasti, suoni, colori e animazioni ottimizzati”

John Cable - Vicepresidente di Microsoft

Cable ha poi continuato ribadendo che Microsoft sta guardando ad altre aree in cui la tecnologia di Windows 10X potrebbe aiutare i suoi clientiMicrosoft sta inoltre distribuendo l’aggiornamento di maggio per Windows 10, che introduce miglioramenti di stabilità, aggiornamenti per Windows Defender Application Guard e un migliore supporto per le telecamere Windows Hello.

Via: Engadget