Questo mouse di Razer è wireless… ma non ha batteria!

Cosimo Alfredo Pina -

Razer è da sempre nota per le sue periferiche da gaming di fascia alta, dove qualità costruttiva, materiali, feature e precisione sono al centro. Sempre restando fedele a questa filosofia l’azienda lancia nuovi prodotti (guardate quanto è figo questo laptop dock per Razer Phone), tra cui un mouse davvero particolare che pur funzionando senza fili non ha bisogno di batteria.

Si tratta del Razer Mamba HyperFlux, il primo di una serie di mouse che si alimenta grazie ad un apposito tappetino che trasmette elettricità tramite induzione magnetica. La corrente così trasmessa è sufficiente ad alimentare la periferica che quindi non ha bisogno di una batteria interna.

LEGGI ANCHE: Logitech MX ERGO, la nostra recensione della trackball

A parità di dimensioni quindi il Mamba HyperFlux è più leggero del corrispettivo wireless classico, pur ospitando componenti top come un sensore da 16.000 DPI, tecnologia Adaptive Frequency Technology e l’irrinunciabile illuminazione RGB Chrome.

Lo svantaggio ovvio è che questo mouse basato su HyperFlux Wireless Power Technology (ne usciranno altri più avanti) può essere usato solo con il relativo tappetino, che però ha il plus di offrire due zone caratterizzate da materiale diverso, una rigida per i movimenti veloci e una in tessuto per quelli fini. Un prodotto quindi di fascia alta, come ci ricorda anche il prezzo: per portare sulla propria scrivania un Razer Mamba HyperFlux serviranno (in arrivo durante i primi tre mesi del 2018) ben 279,99€.

Di fianco al mouse ci sono i nuovi speaker Razer Nommo e Nommo Pro, due speaker wireless 2.1 non smart ma che puntano sulla qualità, con tanto di certificazione THX. I due sistemi audio saranno messi in vendita entro fine del mese e costeranno rispettivamente 109,99€ (149,99€ la versione con Chroma) e ben 579,99€ il Pro, che però dalla sua ha il supporto al Dolby Virtual Speaker che promette immersione senza precedenti.

Via: techcrunch.com