“Qui Vicino”, l’AirDrop di Google, fa capolino su Chrome per Windows

Lorenzo Delli -

È già da diverso tempo che vi parliamo di Nearby Share (Qui Vicino in Italia) di Google. Se avete mai avuto modo di utilizzare AirDrop di Apple avrete già intuito dove vuole andare a parare Google: un sistema per la condivisione rapida di contenuti tra dispositivi connessi, senza l’utilizzo di servizi terzi (Dropbox, Box o simili) o supporti fisici.

Sappiamo già che Nearby Share dovrebbe fare il suo debutto nelle versioni stabili di Android durante il mese di agosto. Nel frattempo è stato avvistato nelle beta dei Google Play Services e su Chrome OS per i Chromebook. In queste ultime ore è stato avvistato altrove!

Nelle versioni dev e Canary di Chrome per Windows è infatti possibile attivare il flag Nearby Sharing: basta digitare chrome://flags nella barra di ricerca, cercare il flag, attivarlo e poi dirigersi su chrome://nearby. Qui dovreste trovare l’elenco dei dispositivi in grado di condividere velocemente file con questa funzionalità. Per funzionare a dovere il vostro PC deve avere modulo Bluetooth. E al momento i dispositivi con cui scambiare dati devono essere Pixel o Chromebook. Dovrebbe comunque mancare poco al debutto ufficiale di Qui Vicino.

Via: XDAFonte: TechDows
  • Progressify

    A me è già arrivato sul Pixel, infatti quando ho trovato il bottone “qui vicino” mi sono stupito 🙂

  • Pedro Martins

    funziona anche su chrome canary per MacOS.