Blocco pop-up migliorato, controllo dei redirect e controlli audio: ecco le novità di Chrome 64 beta

Leonardo Banchi

Le novità di Chrome 63 stanno già arrivando su tutti i dispositivi e la versione successiva del browser, Chrome 64, è ovviamente già in lavorazione nel canale beta. Questo aggiornamento è però già riuscito a catturare l’attenzione di molti, poiché introdurrà alcune funzionalità che renderanno più godibile l’esperienza quotidiana di tutti gli utenti.

La prima gradita novità è l’aggiunta in un blocco pop-up migliorato, che impedirà l’apertura di nuove tab o finestre a siti e pulsanti ingannevoli, come i falsi link per il download di un file o gli overlay trasparenti spesso presenti nei siti di streaming.

LEGGI ANCHE: La Fire TV di Amazon adesso ha anche un browser web!

A difesa della sicurezza degli utenti, al blocco pop-up si aggiungerà poi un controllo sui redirect automatici: la nuova versione del browser bloccherà infatti le redirezioni verso siti esterni effettuate da codice di terze parti contenuto nel sito.

Migliorie anche sotto il punto di vista dell’usabilità del browser: nei permessi accessibili dal pulsante info della barra degli indirizzi comparirà infatti la nuova voce “Suoni”, che consentirà in un sol colpo di disabilitare la riproduzione di audio per un intero sito web. A questo si aggiunge il supporto per la riproduzione di video in HDR su Windows 10 (che richiederà però l’aver installato il Fall Creator Update).

Passi avanti infine anche per gli utenti Linux, che da questa versione potranno godere del supporto al centro notifiche di sistema, e per i proprietari di un dispositivo Chrome OS, per i quali arriverà la possibilità di abilitare tramite un flag lo Split View quando si utilizza la modalità tablet del dispositivo.

Via: 9to5google