NVIDIA GeForce RTX ufficiali: il ray-tracing finalmente alla portata di tutti, o quasi (foto e video)

Nicola Ligas -

NVIDIA ha annunciato le nuove GPU serie RTX, costituite da tre modelli di fascia alta, ma comunque con le loro differenze. Parliamo della RTX 2070, della RTX 2080 e della 2080 Ti, tutte basate sulla nuova architettura Turing, che fa del ray-tracing in tempo reale il suo fiore all’occhiello. Già, ma cos’è il ray-tracing?

NVIDIA RTX 2080/Ti e 2070: Caratteristiche Tecniche

Il ray tracing è una tecnica di rendering legata all’illuminazione. Da sempre le luci (e le ombre) sono croce e delizia della grafica 3D. Possono regalare un tocco di realismo in più alla scena, ma al contempo sono “esose” dal punto di vista computazionale. Ciò che le nuove RTX promettono quindi è non solo di saperle gestire a dovere, ma con un realismo mai visto finora.

Parliamo soprattutto dei riflessi, condizionati fortemente anche dal materiale su cui è proiettata la luce, che conducono ad effetti cinematografici di alto realismo, che renderanno i giochi “indistinguibili” da una produzione hollywoodiana. E lo potremo saggiare a breve.

NVIDIA ha infatti promesso il real-time ray tracing in Shadow Of The Tomb Raider, ed una illuminazione migliorata in Battlefield V e Metro Exodus. Ma non finisce certo qui. Sono infatti 21 i titoli che a breve saranno supportati dalle nuove RTX, tra i quali Hitman 2We Happy FewPUBG, e Final Fantasy XV.

Non sono un numero esorbitante in realtà, ma NVIDIA sta ancora lavorando con Microsoft per spingere l’adozione del ray-tracing grazie alle nuove DirectX Raytracing (DXR) API in Windows 10. Epic Games ha inoltre promesso che lo renderà disponibile entro l’anno per gli sviluppatori via Unreal Engine.

Dal punto di vista tecnico, la RTX 2080 Ti è la top di gamma, con un clock base di 1.350 MHz con 4.352 core CUDA ed 11 GB di RAM GDDR6. La RTX 2080 ha invece un clock base più alto, a 1.515 MHz, ma con 2.944 core CUDA ed 8 GB di GDDR6 RAM. La RTX 2070 infine ha 1.410 MHz, 2.304 core CUDA ed 8 GB GDDR6. Trovate le specifiche complete direttamente sul sito di NVIDIA se foste interessati al dettaglio tecnico: qui per la 2080 Ti, qui per la 2080 e qui per la 2070.

Ricordate però che tanta potenza ha bisogno di… tanta potenza. NVIDIA raccomanda un alimentatore da almeno 650W, dato che di suo la RTX 2080 assorbe almeno 215 Watt. E occhio alla bolletta!

Uscita e Prezzo

Le founder edition delle tre nuove GPU NVIDIA sono già prenotabili sul sito ufficiale. Si parte da 649€ per la 2070, salendo a 869€ per la 2080 ed arrivando ai 1.279€ della 2080 Ti. In alternativa potete prendere un Galaxy Note 9 da 512 GB: ha lo stesso prezzo. L’arrivo sul mercato è previsto intorno al 20 settembre 2018.

Via: The Verge