Se la webcam del notebook è ai limiti della decenza, usate la vostra mirrorless Olympus al suo posto

Edoardo Carlo Ceretti

Fra i tanti aspetti che il lockdown ha mostrato sotto una luce diversa, c’è anche quello relativo alle webcam dei nostri notebook che, durante le lunghe sessioni di videoconferenza in smart working o didattica a distanza, hanno reso palese quanto i produttori abbiano risparmiato negli anni in una componente fin qui giudicata più che secondaria. Nella speranza che i modelli del prossimo futuro corrano ai ripari, prima di acquistare una webcam di terze parti, date un’occhiata alla vostra fotocamera mirrorless.

Infatti, dopo Fujifilm, Canon e Panasonic, anche Olympus ha deciso di mettere a disposizione dei suoi utenti un programma – per ora disponibile, in beta, soltanto per Windows – che consente di trasformare alcuni modelli di mirrorless in vere e proprie webcam. Nello specifico, per adesso la funzione è disponibile per i seguenti modelli:

LEGGI ANCHE: Olympus ha venduto la sua divisione fotocamere

  • OM-D E-M1X
  • OM-D E-M1
  • OM-D E-M1 Mark II
  • OM-D E-M1 Mark III
  • OM-D E-M5 Mark II

Vi basterà scaricare il programma dal sito del produttore, installarlo sul vostro PC e collegare la vostra fotocamera tramite il cavetto USB. Olympus precisa che la fotocamera funzionerà soltanto da sorgente video, mentre per l’audio dovrete affidarvi ai microfoni integrati nel vostro notebook, oppure ad un microfono esterno. In ogni caso, il risultato sarà molto più soddisfacente di quello che potrete mai ottenere con una qualsiasi webcam integrata.

Via: The Verge