Philips svela 252B9: il monitor IPS dal design moderno e sostenibile, che salvaguarda l’ambiente (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Giusto ieri, 15 marzo 2019, tutto il mondo si è unito nel Friday For Future, manifestando per ispirare i grandi della terra ad un futuro più sostenibile per l’ambiente, alla luce dei sempre più insistenti gridi d’allarme lanciati dagli scienziati che studiano lo stato di salute del nostro pianeta. Troppo spesso, ecologia e tecnologia sembrano concetti antitetici, ma non è detto che debba essere sempre così. Ce lo dimostra Philips con il suo nuovo monitor 252B9.

A prima vista, si tratta di un monitor dalle linee classiche, con un tocco di modernità rappresentato dalle cornici attorno al pannello, particolarmente ridotte su tre lati. La diagonale del display LCD IPS in rapporto 16:10 è di 25 pollici, l’angolo di visione è di 178°, anche in modalità pivot a 90°. Ma costruzione e funzionalità sono davvero eco-friendly.

LEGGI ANCHE: Philips 328E, la recensione

Il monitor è infatti costruito per l’85% di plastica riciclata, mentre i materiali dell’imballaggio sono al 100% riciclabile. Inoltre, il fiore all’occhiello di Philips 252B9 risponde al nome di PowerSensor che, attraverso innocui segnali infrarossi, è capace di individuare l’assenza degli utenti al fine di ridurre automaticamente la luminosità dello schermo, per una riduzione fino all’80% del consumo di energia. È inoltre presente un interruttore che permette di staccare il monitor dall’alimentazione quando non è in uso, azzerando il consumo latente.

Oltre all’ecologia, il monitor punta molto anche su comfort e produttività: la SmartErgoBase permette agli utenti di sollevare, abbassare, ruotare e inclinare lo schermo a seconda delle loro esigenze, alleggerendo lo sforzo visivo dopo lunghe ore di lavoro. Sono poi presenti le modalità Flicker-Free, LowBlue e EasyRead. Philips 252B9 arriverà sul mercato verso la fine di marzo 2019, al prezzo consigliato di 259€.

Immagini