Adobe Creative Cloud è quasi al completo su Apple M1

Nicola Ligas

Adobe ha finalmente rilasciato la versione stabile di Premiere Pro per processori Apple Silicon, dopo mesi di test in beta.

Sebbene la suite Creative Cloud giri tramite Rosetta, per sfruttare al massimo i processori M1 (e successivi) è necessaria una versione apposita per architettura ARM, e dopo aver rilasciato Lightroom già da dicembre 2020, piano piano Adobe ha aggiornato anche altre applicazioni. Photoshop è arrivato a marzo, Audition a maggio, Lightroom Classic, Illustrator ed InDesign a giugno, e oggi, oltre a Premiere Pro, abbiamo anche Character Animator e Media Encoder (di fatto la “companion app” di Premiere).

LEGGI ANCHE: Google Segnalibri chiude

Insomma, i principali software della suite di Adobe sono finalmente tutti disponibili in versione stabile ed ottimizzata per M1, per massimizzare performance e rendimento dei rivoluzionari chip di Apple, in attesa poi delle successive nuove versioni.

  • Anassimandro

    But sono disponibili solo per M1 o sono versioni compatibili anche con processori ARM in generale? (windows on arm coff-coff)