Sempre più vicina l’integrazione tra Chrome OS e Android con Phone Hub

Vito Laminafra

Avevamo già parlato negli scorsi mesi di Phone Hub e del tentativo di Google di creare un ecosistema tra i suoi sistemi operativi, creando un’integrazione tra Android e Chrome OS. Dopo le prime foto e video di questa funzione, sembrerebbe che Google sia sempre più vicina al rilascio di questa richiesta feature. Sul canale di Chrome OS Canary è appara una nuova versione di Phone Hub con grafica migliorata e un esempio di come verranno visualizzate le notifiche dello smartphone sul Chromebook.

Durante il primo lancio di Phone Hub, verranno presentate all’utente una serie di schermate con diverse illustrazioni grafiche in stile Google, molto minimali e semplici, con anche spiegate quelle che sono le funzioni del servizio. In questa sezione viene anche spiegato che è necessario attivare Wi-Fi e Bluetooth per connettere lo smartphone. Purtroppo, proprio la connessione dello smartphone non è ancora disponibile.

LEGGI ANCHE: Rivoluzione Google: Chrome OS supporterà ufficialmente i vecchi PC e Mac!

La UI di Phone Hub è stata molto semplificata rispetto alle prime versioni: in alto troviamo le informazioni dello smartphone collegato, come il nome assegnato ad esse, batteria residua e segnale, in basso invece abbiamo tre pulsanti che permettono rispettivamente di attivare l’hotspot, impostare il silenzioso o far squillare lo smartphone. Così come tutta l’interfaccia, questi pulsanti non sono funzionanti, essendo queste schermate di prova utili agli sviluppatori per studiare il funzionamento del servizio.

Sono state scovate anche le schermate del mirroring delle notifiche: durante la fase di configurazione esse mostrano delle illustrazioni simili a quelle di cui abbiamo parlato sopra, mentre la notifica vera e propria mostra un design molto simile a quello presente su smartphone. Menzione anche per la possibilità di vedere su smartphone i tab di Chrome recentemente aperti sul Chromebook.

Non ci resta che attendere il rilascio al pubblico di Phone Hub che, nonostante non sia ancora completamente funzionante, sembra comunque ad uno stadio avanzato dello sviluppo.

Via: Android Police