Per il setup di Windows 11 Home è indispensabile l'account Microsoft, ma almeno Cortana non vi annoierà

Per il setup di Windows 11 Home è indispensabile l'account Microsoft, ma almeno Cortana non vi annoierà
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Windows 11 è stato presentato proprio oggi e, nonostante non vi siano ancora una build pubblica ufficiale da provare, spuntano sempre più dettagli circa il nuovo sistema operativo di Microsoft.

In particolare, sappiamo che per portare a termine la configurazione iniziale di Windows 11 Home sarà necessario accedere con un account Microsoft e conseguentemente sarà indispensabile una connessione ad internet attiva: in precedenza, era sempre possibile creare un account locale e, in seguito, accedere con il proprio account Microsoft.

In realtà, non è escluso che si possa ancora creare un utente locale, ma Microsoft ha così dichiarato "Windows 11 Home Edition richiede connettività Internet e un account Microsoft per completare la configurazione del dispositivo al primo utilizzo", per cui resterà da vedere in pratica quali possibilità saranno disponibili per l'utente.

Guardando al lato positivo, Microsoft ha rimosso l'assistente vocale Cortana durante il setup iniziale: nella pagina che raccoglie i dettagli del nuovo sistema operativo si legge che "Cortana non sarà più inclusa durante il primo avvio e non sarà aggiunta alla Taskbar", sicuramente un'ottima notizia per chi effettua tanti setup di PC ogni giorno e non ne può più di sentire la voce dell'assistente vocale.

Commenta