Si chiama Fugaku: è il supercomputer più potente al mondo, il primo con architettura ARM (video)

Enrico Paccusse - In una classifica dominata da Cina e USA (con 340 supercomputer su 500), è il Giappone a guadagnare la prima posizione

Proprio nel giorno in cui Apple annuncia l’avvio della sua transizione verso Mac con processore ARM proprietario, la classifica dei supercomputer più potenti al mondo incorona un nuovo re, per la prima volta su architettura ARM.

Fugaku – questo il nome del supercomputer – è situato presso il RIKEN Centre for Computational Science, in Giappone. Al suo interno, 158.976 chip a 48 core (A64FX di Fujitsu), per un totale di 415,5 petaflop ed una performance di 1 exaflop in fase di picco.

LEGGI ANCHE: macOS 11 Big Sur ufficiale

Dati strabilianti, soprattutto se messi a confronto con l’ex primatista, un supercomputer nel Tennessee con una potenza di calcolo attorno ai 148,8 petaflop. D’altronde, ci sono voluti 6 anni e più di 1 miliardo di dollari per dare vita a Fugaku, che può anche permettersi il lusso di non avere una GPU dedicata.

Da notare che nella lista dei migliori 500, solo 4 sono su architettura ARM – i processori più gettonati rimangono quelli realizzati da Intel e AMD. Proprio quest’ultima è al lavoro con Cray Computing per realizzare il prossimo numero uno, previsto per il debutto nel 2021: un mostro di potenza con massimale a 1,5 exaflop.

Via: EngadgetFonte: NYT