Se siete rimasti incantati da Apple M1, preparatevi alla CPU a 20 core in arrivo su iMac e MacBook Pro nel 2021

Roberto Artigiani E si arriverà a chip con 32 core sui top di gamma

L’arrivo dei nuovi MacBook equipaggiati con Apple M1 ha sorpassato le già alte aspettative, ma a quanto pare questo non è che l’inizio di quella che potremmo considerare una rivoluzione della potenza di calcolo a livello consumer. Un nuovo report di Bloomberg infatti afferma che a Cupertino starebbero lavorando sui processori che andranno a potenziare le macchine che saranno lanciate nella primavera del 2021.

Si parla di CPU a 20 core, con 16 core ad alte performance e 4 di efficienza, destinati a potenziare i nuovi modelli di iMac e MacBook Pro, con un secondo giro di update hardware previsto per l’autunno del prossimo anno. I MacBook appena sbarcati sul mercato sono di fatto macchine che possono operare fino a un certo livello di carico e di sopportazione del calore, i risultati sono entusiasmanti, ma Apple andrà anche a rimpiazzare i suoi top di gamma, ed è proprio lì che potrebbero arrivare i nuovi processori.

LEGGI ANCHE: È possibile acquistare una PS5 per Natale?

I prossimi laptop di fascia alta e i desktop di fascia media potrebbero implementare processori con GPU a 16 o 32 core, mentre la punta di diamante dell’offerta potrebbe arrivare senza troppi problemi a 64 o forse fino a 128 core grafici. Insomma qualcosa di diverse volte più potente delle grafiche NVIDIA e AMD attualmente presenti nei dispositivi Apple. Le sfide a livello di progettazioni non sono comunque indifferenti, tanto che Bloomberg stesso ipotizza che non è garantito che la rivoluzione possa iniziare già con la prossima generazione di MacBook.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: 9To5MacFonte: Bloomberg
  • Andrea

    Ed fu così che arrivò il chip M1 pro max.

  • Roberto

    Stando a quanto questo M1 su Mac abbia lasciato indietro i concorrenti, credo che ci penseranno molto bene a rilasciare il prossimo anno già un aggiornamento del genere. Sarà più probabile un piccolo aggiornamento di design o l implementazione del touch screen, per aggiornare il SoC fra 2 anni