Snapdragon 1000: Qualcomm spinge sempre di più sul mercato PC (e spunta anche un Dell)

Matteo Bottin

I processori Snapdragon sono già arrivati nel mercato PC, ma Qualcomm ovviamente non si adagia sugli allori, e continua lo sviluppo. Sicuramente è al lavoro sullo Snapdragon 850, che dovrebbe essere ad appannaggio esclusivo dei dispositivi ARM Windows 10, ma è apparso anche lo Snapdragon 1000, ancora più potente del precedente.

Le informazioni su questo nuovo chip non sono ancora state trapelate, e, anzi, lo sviluppo sembra essere iniziato solo l’anno scorso. L’obiettivo di questo modello, tuttavia, è incrementare le potenzialità negli ambiti più difficili, per cercare di competere con altri colossi come gli Intel Core.

L’unico dato disponibile sembra essere il TDP: 6,5 W per solo la parte CPU del SoC. Per comparazione, lo Snapdragon 845 ha un TDP di 5 W nei quali sono compresi CPU e GPU. Questo porterebbe lo Snapdragon 1000 a competere con la serie Y di Intel: un Intel Core i7-7y75 arriverebbe a 7 W di TDP.

E i prodotti con Snapdragon 1000? ASUS sembra in prima linea, in quanto starebbe sviluppando un misterioso ASUS “Primus” (del quale non conosciamo nemmeno il formato). Il prodotto è stato confermato anche dal sempre-ben-informato Roland Quandt. Il termine dello sviluppo sembra essere previsto verso autunno 2018.

Piccola chicca prima di chiudere: Dell sembra al lavoro su un dispositivo “dual-screen” con Windows 10 equipaggiato con chip ARM. Il form factor è sconosciuto, ma potrebbe essere equipaggiato (purtroppo) solo con uno Snapdragon 850. Lo sviluppo sembra essere partito a metà 2017, però se la presentazione dovesse slittare potremmo trovarci all’interno uno Snapdragon 1000. Vedremo.

L’arrivo dello Snapdragon 1000 è previsto per la fine del 2018 o l’inizio del 2019. Dovremmo ancora aspettare un po’, ma magari ne varrà la pena. Non ci resta che aspettare.

Via: Winfuture (Dell), Winfuture (Snapdragon)