I Surface sono un successo e rubano utenti ai Mac, parola di Microsoft

Cosimo Alfredo Pina

Arrivato a fine ottobre scorso, il Surface Studio ha lasciato tutti a bocca aperta. Un bellissimo all-in-one accompagnato dalla particolare periferica di input Surface Dial. Questi si sono aggiunti agli altri componenti della famiglia hardware di Microsoft: Surface Book e Pro 4.

Proprio l’ecosistema Surface è al centro del post promozionale sul blog di Windows, dove Microsoft elogia la gamma. Il colosso di Redmond ci tiene a far sapere che il suo all-in-one ha riscosso un gran successo, sia in termini di attenzione che di soddisfazione da (i pochi) coloro che già lo usano tutti i giorni.

Anche il programma di permuta da Mac (valido negli USA) sta andando alla grande, almeno così dice Microsoft che spiega come, specialmente tra i professionisti, in molti stanno passando da un MacBook ad un Surface Book.

LEGGI ANCHE: Surface Studio è un bellissimo all-in-one pieno di sorprese

A tal proposito la nuova più potente versione del particolare convertibile sarà disponibile, nel primo trimestre 2017, anche in altri mercati (Austria, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Regno Unito, Svizzera) ma, come per il primo modello, l’Italia resta tagliata fuori.

Anche novità per Surface Hub il tablet da 55″ o 84″ pensato per le aziende (si parla di dispositivi da 11.000-26.000€) con il programma Try-and-Buy, valido negli Stati Uniti ed in Europa (presto anche in Asia). Con questo le realtà interessate potranno provare un Hub per 30 giorni prima di decidere se procedere con l’investimento.

Tutto molto interessante, ma in conclusione è un vero peccato che dopo più di un anno Microsoft ancora non sembra intenzionata a portare il Book e tanto meno lo Studio anche qui da noi.

Fonte: Microsoft