Trapelate le informazioni personali di oltre 100.000 utenti Razer

Lorenzo Delli Principalmente indirizzi email e numeri di telefono

Secondo un report pubblicato da Volodymyr Diachenko, un consulente indipendente per la sicurezza dei contenuti web, Razer avrebbe esposto accidentalmente le informazioni personali di oltre 100.000 utenti per circa un mese.

Per la precisione dal 18 agosto il sito web di Razer avrebbe esposto i dati degli utenti. Tra le informazioni che erano leggibili senza troppe difficoltà c’erano indirizzi email, indirizzi fisici, tipi di prodotti ordinati e numeri di telefono. Fortunatamente tra i dati trapelati non c’erano quelli relativi ad eventuali metodi di pagamento.

Dopo aver scoperto la vulnerabilità del sito web, Diachenko ha cercato di contattare Razer per settimane per segnalare appunto i problemi insiti nel portale. La società, successivamente, ha confermato il leak e ha anche confermato di aver risolto il problema in data 9 settembre. Per qualsiasi genere di domande Razer ha comunicato anche un indirizzo email a cui i suoi utenti possono rivolgersi per chiedere chiarimenti: DPO@razer.com.

Via: The VergeFonte: Volodymyr "Bob" Diachenko