Ubuntu Web Remix punta ad essere un'alternativa open source a Chrome OS

Ubuntu Web Remix punta ad essere un'alternativa open source a Chrome OS
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Chrome OS è il sistema operativo di Google pensato per i laptop Chromebook, che punta tutto sulla reattività e semplicità di utilizzo, fortemente legato al browser Chrome e ai servizi Google.

Lo sviluppatore Rudra Saraswat ha quindi rilasciato la prima versione di Ubuntu Web Remix, una distribuzione Linux basata su Ubuntu 20.04, che si pone l’obiettivo di offrire un’esperienza del tutto simile a quella di Chrome OS, sfruttando però software open source e slegato da servizi proprietari dell'azienda di Mountain View.

Il sistema è realizzato a partire dal browser Firefox e offre una serie di app della suite /e/, nota per essere focalizzata sulla privacy degli utenti, e il tool Anbox, che permette di installare ed eseguire applicazioni Android. L’interfaccia grafica risulta semplice e ricorda molto da vicino quella di Chrome OS.

Interessante inoltre la possibilità di installare software tramite uno store proprietario, in cui è già possibile trovare web app come SoundCloud, YouTube e Facebook, o tramite riga di comando, pratica cara agli utenti Linux.

Nonostante gli immancabili problemi di gioventù, come il rischio che le app Android non funzionino se il sistema viene eseguito da LiveCD o in macchina virtuale, il progetto punta a diventare un’alternativa concreta ai Chromebook e a Chrome OS, grazie anche al supporto della community di sviluppatori che potrà apportare migliorie al codice e aggiungere nuove funzioni.

Via: Liliputing

Commenta