È ufficiale: Adobe Flash Player sarà tagliato fuori dalle piattaforme Microsoft nel 2021

Federica Papagni -

Come Microsoft annunciò nel 2017, Adobe Flash Player cesserà di esistere molto presto. In seguito a dicembre 2020, l’applicativo Web che consente di visualizzare file multimediali non sarà più supportato né su Microsoft Edge (e Microsoft Edge Legacy) né su Internet Explorer 11.

Microsoft ha garantito che gli aggiornamenti di sicurezza saranno forniti fino alla fine del 2020, andando a significare quindi che dopo dicembre gli utenti non li riceveranno più. Inoltre, a partire da gennaio 2021 Adobe Flash Player sarà disabilitato per impostazione predefinita e tutte le versioni precedenti a KB4561600 rilasciata a giugno 2020 saranno bloccate. Altro punto del suo piano riguarda la rimozione di tutte le risorse scaricabili relative all’applicativo da tutti i siti Web Microsoft.

LEGGI ANCHE: Pringles svela il prezzo di Xbox Series X?

Le pagine relative al download di Flash Player non esisteranno più e Microsoft attraverso un apposito aggiornamento si occuperà di rimuoverlo dal suo sistema operativo. Nell’estate 2021, tutte le interfacce utente, i criteri di gruppo e le API che “regolano specificamente il comportamento di Adobe Flash Player” saranno completamente rimosse da Microsoft Edge (legacy) e Internet Explorer 11. Ciò sarà fatto con l’aggiornamento cumulativo rilasciato sulle piattaforme Windows 10.

Mentre, su Windows 8.1, Windows Server 2012 e Windows Embedded 8 Standard, detta eliminazione verrà effettuata con l’aggiornamento cumulativo per Internet Explorer 11 oppure con un rollup mensile. Da ora in avanti l’aggiornamento per la rimozione sarà incluso in tutti gli aggiornamenti cumulativi e rollup mensili.

 

Fonte: Blog Windows
  • Giàgioggiola

    L’importante è che rimanga disponibile su Chrome