Un minuscolo chip trasforma gli smartphone in scanner 3D (video)

Un minuscolo chip trasforma gli smartphone in scanner 3D (video)
CosimoAlfredo Pina
CosimoAlfredo Pina

L'idea di un gruppo di ricercatori del California Institute of Technology è quella di trasformare ogni smartphone in un scanner 3D portatile, con cui riportare ogni oggetto in un modello replicabile tramite stampa 3D.

Il chip, il cui prototipo sarebbe già funzionante, è in grado di effettuare scansioni così precise da raggiungere il micron di risoluzione (un millesimo di millimetro); da qui il nome di Nanophotonic Coherent Imager.

Il sistema, in meno di un millimetro quadrato, integra un sensore LIDAR potenziato, in grado di rilevare le dimensioni di un oggetto grazie a raggi laser.

L'alta risoluzione, ovvero la capacità di distinguere minuscoli dettagli, è ottenuta grazie al particolare rivelatore che è in grado di percepire i cambiamenti in frequenza, fase ed intensità dei raggi riflessi dall'oggetto scansionato.

style="padding-left: 30px"

Il sistema, diverso da Project Tango, è stato pensato per essere facilmente integrato in dispositivi compatti come smartphone e affini, ma il concetto sarebbe scalabile e in futuro potrebbe essere facilmente utilizzato in tutti quei sistemi che giovano di una stima precisa della distanza, come quelli utilizzati per prevenire gli urti su droni e auto a guida autonoma.

Via: Engadget

Commenta