UniCredit: esposti i dati anagrafici di 3 milioni di clienti

Lorenzo Delli

Il team che si occupa della sicurezza informatica di casa UniCredit ha identificato un caso di accesso non autorizzato ad una serie di dati presenti in un file generato nel 2015, riporta in questi minuti ANSA.

Il file in questione contiene qualcosa come 3 milioni di campi relativi ad altrettanti clienti UniCredit italiani. Prima di generare inutili allarmismi però, i campi in questioni facevano riferimento a nomi, città, numeri di telefono ed e-mail dei clienti. “Non sono stati compromessi altri dati personali, né coordinate bancarie in grado di consentire l’accesso ai conti dei clienti o l’effettuazione di transazioni non autorizzate” afferma UniCredit in una nota.

Sono comunque dati anagrafici che molti utenti non vorrebbero veder trapelare alla leggera. UniCredit ha nel frattempo avviato un’indagine interna informando allo stesso tempo le autorità competenti, polizia inclusa. I clienti coinvolti sono stati stati e stanno venendo contattati dalla società tramite posta tradizionale o anche tramite apposite notifiche via online banking. Alternativamente è anche possibile contattare il numero verde 800 323285 per chiedere informazioni a riguardo.