Utenti pre-Windows 8 all’ascolto: aggiornate subito il vostro PC

Matteo Bottin Windows 10 e Windows 8 fortunatamente sono al sicuro

Se siete in possesso (o usate ancora) un PC con una versione di Windows antecedente a Windows 8, forse è il caso di aggiornare il vostro sistema. Non vi stiamo dicendo di aggiornare a Windows 10, ma solamente di applicare la patch in arrivo su Windows Update.

I prodotti interessati dal problema sono Windows XP (che dovrà essere aggiornato manualmente scaricando l’aggiornamento dal catalogo), Windows 7 e versioni server come Windows Server 2003, Windows Server 2008 R2 e Windows Server 2008.

Il problema si trova in una vulnerabilità critica che risiede in Remote Desktop Services. Il fatto è che questa vulnerabilità si trova nella pre-autenticazione e non richiede assolutamente alcuna interazione con l’utente.

Cosa significa? Significa che la vulnerabilità è “wormable“, ovvero può essere sfruttata come punto di ingresso per una rete dal quale propagarsi (in po’ come il malware WannaCry). Microsoft fortunatamente finora non ha osservato nessun tentativo di sfruttamento di questa falla, ma ora che le patch sono disponibili è solo questione di tempo prima che compaiano i primi virus in grado di sfruttarla.

LEGGI ANCHE: WhatsApp invita ad aggiornare subito l’app: riconosciuta una grave falla di sicurezza

Fortunatamente, le versioni di Windows più recenti (Windows 8 e 10) sono al sicuro da questo problema. Si tratta comunque di una falla importante se Microsoft ha deciso di rilasciare una patch anche per Windows XP nonostante il termine del supporto.

Via: The VergeFonte: Microsoft