Volete a tutti i costi provare Fuchsia OS? Disponibile l’emulatore del sistema operativo

Vito Laminafra

Fuchsia OS, il sistema operativo open source sviluppato da Google, è da poco stato avvistato su alcuni dispositivi Nest Hub, ma per il momento non sappiamo se sarà rilasciato anche su altri dispositivi. Nel caso vogliate a tutti i costi provare il sistema, è ora disponibile un emulatore per Linux.

LEGGI ANCHE: Come continuare ad usare Google Foto, anche senza backup illimitati

Nonostante Fuchsia OS sia open source, e quindi tecnicamente compilabile da codice sorgente e installabile su qualsiasi dispositivo, questa operazione risulta parecchio complessa e macchinosa: per questo motivo, gli sviluppatori di Dahlia OS (progetto che si occupa di unire Fuchsia OS e Linux per creare un sistema operativo desktop) hanno rilasciato un emulatore del sistema operativo di Google, chiamato Portable Fuchsia Emulator o FImage.

Questo emulatore è composto dai componenti minimi per far funzionare Fuchsia OS, ma nonostante ciò sarà necessario avere un computer potente, con almeno 8GB di RAM, processore Intel recente e scheda grafica dedicata, per poter riuscire ad eseguire il tutto in maniera fluida. Secondo requisito fondamentale è Linux: l’emulatore infatti è installabile solo su questo tipo di sistema (gli sviluppatori consigliano Ubuntu per una migliore compatibilità).

Ricordiamo che FImage è “costruito” a partire dal codice sorgente open source di Fuchsia OS, per cui non saranno presenti componenti grafici aggiuntivi. Nel caso vogliate provare l’emulatore, potete scaricare tutto l’occorrente da questa pagina.

Via: 9to5Google