Windows 10 prosegue la sua marcia: è installato su oltre 825 milioni di dispositivi nel mondo

Edoardo Carlo Ceretti Diffusi anche i dati relativi al numero di download e di utenti attivi per le app mobile di Microsoft, come Edge, Microsoft Launcher e SwiftKey.

Windows 10 continua il suo percorso di avvicinamento al miliardo di dispositivi attivi nel mondo e lo fa a passo decisamente spedito. L’ultima rilevazione, risalente al mese di marzo, riportava il traguardo degli 800 milioni di dispositivi attivi e ora, a distanza di soli due mesi, l’incremento è decisamente sensibile.

Secondo i dati riportati da Thurrott, sono ora 825 milioni i dispositivi attivi nel mondo su cui è installato Windows 10, un risultato davvero considerevole. Tuttavia, va ricordato che l’obiettivo fissato da Microsoft al momento del lancio nel nuovo sistema operativo a metà 2015 può considerarsi fallito, visto che il colosso di Redmond contava di raggiungere il miliardo di dispositivi attivi nell’arco di massimo 3 anni.

LEGGI ANCHE: Windows 10: l’aggiornamento di Ottobre 2018 non fa breccia fra gli utenti

Sono inoltre stati diffusi alcuni dati relativi alle app mobile sviluppate da Microsoft: la versione Android e iOS del web browser Edge ha raggiunto i 4,5 milioni di download su App Store e Play Store, mentre Microsoft Launcher per Android è arrivato a 4 milioni di download. Infine, SwiftKey – celebre tastiera virtuale, acquisita negli anni scorsi da Microsoft – può contare su un totale di 159 milioni di utenti attivi.

Via: NeowinFonte: Thurrott
  • SickBoy

    Secondo me Microsoft dovrebbe tornare a produrre smartphone, ma questa volta muniti di Android. Poi su lato software potrebbero limitarsi a creare una UI personalizzata come la Miui, eccetera, con tutti i loro prodotti: launcher, Edge, Outlook, Office, controparte de “il tuo telefono”, Skype e così via discorrendo. Ma dopo la pessima esperienza che hanno avuto coi WP, non accadrà mai ed un po’ mi dispiace, perché anche solo per curiosità confesso che almeno uno lo avrei provato.

    • seldon1000

      Non credo succederà, sarebbe più conveniente continuare a offrire i propri servizi sulle piattaforme “avversarie” come fa adesso. Piuttosto, col progetto Windows Core, mi aspetterei uno smartphone o un altro dispositivo dotato di una nuova versione di Windows, radicalmente diversa da quelle che abbiamo visto fino ad ora. Questo, tuttavia, non accadrà prima che Microsoft possa offrire un considerevole parco applicazioni.

  • ILCONDOTTIERO

    A suo tempo al di la degli errori di Microsoft è stata fatta una campagna anti Windows 10 , vuoi per la prima edizione con qualche problema di gioventù e vuoi per chi non voleva una nuova interfaccia rimanendo radicato completamente al passato . Purtroppo mi sono chiesto se questo non fosse accaduto a che punto staremo realmente oggi , credo forse che il miliardario lo avrebbero raggiunto e superato .

  • Christian Carullo

    In un mercato dove quando compri un pc al 99% ci trovi Windows già installato senza possibilità di scelta, parlare di numeri di dispositivi è ridicolo!
    Se si potesse scegliere nessuno spenderebbe soldi per un SO pieno di falle!

    • valeriu

      Allora comprati il Mac.

      • Franz Forti

        Oppure installa Linux. Ci sono distribuzioni Debian, come Linux Mint, che sono perfette per chi usa il PC per navigare, ricevere posta, scrivere lettere e guardare foto e film. quindi per il 95% degli utenti, direi.

    • J.H. Bolivar Pacheco

      Guarda che l’alternativa c’è: Io ho scelto un PC senza OS , poi l’ho installato io quello che volevo metterci.

      Che poi mediamente la gente sia ignorante dal lato informatico e per cui preferisca prendere un pc che lo accendi e funzioni tutto, questo è un altro paio di maniche.

    • Edoardo Carlo

      Si parla di dispositivi attivi, quindi se un utente decidesse di non usare Windows 10 preinstallato ma passare a Linux, non figurerebbe nel computo totale.

      • Christian Carullo

        Mmmm, dispositivi attivi è un po’ ambiguo, come fai a definirlo tale? Una volta che la licenza è stata registrata quella è attiva e non utilizzabile su altro pc, inoltre se tale pc è, ipoteticamente, in una lan aziendale non occorre nemmeno che sia collegato al web.