Windows 10 Cloud disponibile in anteprima grazie a un leak (foto)

Leonardo Banchi

Il mercato dei PC non sta decisamente vivendo un momento troppo felice, ma in un panorama che vede spesso cali e cifre in negativo c’è qualcuno che invece continua a crescere: si tratta dei Chromebook, che grazie alla capacità di coniugare prezzi accessibili e buona qualità costruttiva sono riusciti a ritagliarsi progressivamente un ottimo spazio nell’attenzione degli utenti.

Alla luce di questo, è naturale che Microsoft abbia iniziato a preparare una risposta: si tratta di Windows 10 Cloud, versione estremamente leggera del sistema operativo pensata per eseguire soltanto app UWP. Grazie a un leak diffuso dall’utente Twitter adguard, da oggi è disponibile una versione di anteprima di questo sistema.

LEGGI ANCHE: Windows 10 su un quarto dei PC, Vista in via di estinzione e Win 7 domina ancora

I colleghi di MSPoweruser hanno provato a installare la ISO, dalla quale possiamo osservare alcune delle caratteristiche del nuovo sistema operativo, che dal punto di vista estetico riprende completamente il look a cui Windows 10 ci ha abituato.

Come ci aspettavamo, al momento non pare possibile installare i tradizionali software Win32, che risultano non compatibili. La finestra di errore fa infatti notare che “la versione è studiata per proteggere l’utente e il dispositivo eseguendo solo app dal Windows Store”, affermazione che lascia quindi potenzialmente la porta aperta per i programmi Win32 pubblicati su di esso grazie allo strumento Microsoft Desktop App Converter. Nonostante questo, è indubbio che per competere con i Chromebook, recentemente divenuti compatibili con le app Android, la piattaforma di Microsoft dovrà arricchirsi non poco.

Per il resto, trattandosi di una versione di anteprima, non è ancora possibile esprimere giudizi esaustivi sul nuovo Windows 10 Cloud. Quello che rimane più in dubbio di tutto, però, è cosa riserverà il futuro a questo sistema operativo: riuscirà Microsoft a rubare una fetta di mercato agli oramai affermati Chromebook?