Windows 10: l’upgrade gratuito scadrà il 16 gennaio 2018 anche per chi utilizza le tecnologie assistive (aggiornato)

Edoardo Carlo Ceretti Intanto, Windows 7 rimane il sistema operativo desktop più diffuso al mondo.

Windows 10 venne lanciato nel luglio del 2015 e, per circa un anno, gli utenti di Windows 7, 8 e 8.1 hanno avuto la possibilità di effettuare l’upgrade alla nuova versione, senza alcun costo. Una rivoluzione per Microsoft, che ha permesso alla nuova piattaforma di raggiungere numeri eccellenti nel giro di pochi mesi dal rilascio ufficiale.

Non tutti però saprete che, per tutto questo tempo, Microsoft ha lasciato aperta la possibilità dell’upgrade gratuito a Windows 10 agli utenti con disabilità fisiche che si servono di tecnologie assistive per l’uso del PC. Ora però, il termine sta scadendo anche per questi utenti. Microsoft ha infatti specificato sul proprio sito, senza particolari annunci, che la data ultima per l’upgrade sarà il 31 dicembre 2017 16 gennaio 2018.

LEGGI ANCHE: Windows 10 Fall Creators Update, come installarlo

Nel frattempo però, Windows 10 è ancora alle prese con la concorrenza interna rappresentata da Windows 7 che – secondo i dati di ottobre 2017, raccolti da NetMarketShare – continua ad essere il sistema operativo desktop più diffuso al mondo, con il 46,63%, seguito appunto da Windows 10, che si ferma al 29,26%. Vedremo se il Fall Creators Update rilasciato nelle settimane scorse consentirà a Windows 10 di incrementare i propri numeri.

Aggiornamento07/01/2018 ore 15:17

Nonostante ad inizio novembre 2017 l’indicazione per la scadenza ultima fosse il 31 dicembre 2017, Microsoft ha recentemente prorogato di qualche giorno la scadenza dell’aggiornamento gratuito a Windows 10 per chi si serve di tecnologie assistive, fissandola per il 16 gennaio 2018. L’articolo è stato aggiornato di conseguenza.

Via: EngadgetFonte: Microsoft, NetMarketShare