Windows 10X scaricherà e installerà gli aggiornamenti in meno di 90 secondi, e potrebbe non essere impossibile

Matteo Bottin

Certo, il futuro di Microsoft è Windows 10X, ma questa volta l’azienda di Redmond potrebbe averla sparata un po’ troppo grossa: Windows 10X scaricherà un aggiornamento e lo installerà in meno di 90 secondi. Stiamo parlando di 1 minuto e mezzo, un tempo tremendamente basso se si considerano i tempi necessari per un aggiornamento di Windows 10 “standard”.

La “magia” è possibile grazie alla compartimentazione di Windows 10X: OS, driver e applicazioni saranno separate. In questo modo si avrà un sistema molto più sicuro (anche le app win32 opereranno all’interno di “container”) e il dispositivo dovrà semplicemente passare alla versione aggiornata dell’OS al riavvio.

LEGGI ANCHE: I costi di produzione di Xbox Series X? Più alti di quelli di PS5

Se le promesse dovessero essere mantenute (e l’usabilità finale non dovesse essere compromessa), Microsoft andrebbe a risolvere uno dei problemi più pesanti del proprio sistema operativo. Credete sia fattibile? Se volete provarlo in anteprima, Microsoft ha reso disponibile un emulatore.

Via: Tech RadarFonte: The Verge
  • Mauro Morichetta

    Sinceramente non credo sia possibile visto che si portano dietro ancora Internet Explorer, Windows Madia Player, senza pensare che sono doppiate da Edge e Groove. Se fossi in loro cercherei di preinstallare meno applicazioni in modo tale che sia possibile raggiungere un risultato del genere. Un altro punto focale della situazione risiede nel cercare di ottimizzare gli aggiornamenti, secondo il mio parere, Windows Update dovrebbe riconoscere l’hardware specifico per installare solo gli aggiornamenti inerenti e non pacchetti generici che potrebbero non interessare le componenti.

  • Francesco Bove

    Informazione quanto mai inutile dato che la velocità di download e installazione di un aggiornamento dipende rispettivamente da velocità di rete e prestazioni hardware. In entrambi i casi il sistema operativo non c’entra nulla.