Windows 11: gli aggiornamenti "più grossi" arriveranno a cadenza annuale

Windows 11: gli aggiornamenti "più grossi" arriveranno a cadenza annuale
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Le novità di Windows 11 non si limitano solo alla grafica: Microsoft ha completamente rinnovato la politica di aggiornamento del suo nuovo sistema operativo, in modo tale da essere "più simile alla concorrenza".

Con Windows 11, gli aggiornamenti con le novità più grandi saranno rilasciati ogni anno, come succede da sempre con macOS, Android e iOS. Oltre a ciò, gli update saranno supportati per i 24 mesi successivi al rilascio sulle versioni Home e Pro e per i 36 mesi successivi sulle versioni Enterprise e Education.

Quello che non cambia è il processo vero e proprio di aggiornamento, che sarà ancora delegato al software Windows Update.

Il "vecchio" Windows 10 riceveva gli aggiornamenti più corposi e importanti ogni due anni e, durante questo periodo, venivano rilasciati aggiornamenti più piccoli: questa politica rendeva più complesso per gli utenti rimanere al passo con le novità e aveva il grande difetto di rendere il processo di update (soprattutto per le release più grandi) molto tedioso e spesso soggetto a problemi tra i più disparati.

Commenta