Windows e Linux possono girare nativamente sui Mac con M1: le prime prove sono un successo

Vincenzo Ronca

I nuovi MacBook presentati con processore M1 sono destinati a fare la storia di Apple e le prime prove lo confermano. Nelle ultime ore sono emersi confortanti dettagli anche per coloro che sperano in un’implementazione Windows e Linux in versione ARM.

I primi test effettuati sui nuovi processori M1 di Apple sono stato un successo: Jacopo Mangiavacchi, Microsoft Senior Data Scientist, ha testato una versione Linux compilata per ARM dal desktop del Mac, lanciandola con successo. Chiaramente, il test avrà successo solo usando una versione Linux compilata per ARM, come Ubuntu Server, ArchLinux, Ubuntu Desktop versione 20.04.1 Focal Fossa.

LEGGI ANCHE: le offerte del Black Friday non sono ancora finite

Sulla sponda Windows, Alexander Graf, uno sviluppatore tedesco, ha avviato lo sviluppo per inserire l’Hypervisor di virtualizzazione di Big Sur all’interno dell’emulatore Qemu: lo sviluppatore è già riuscito ad eseguire Windows 10 ARM all’interno di Big Sur, avvalendosi di una Insider Preview perché Microsoft non fornisce una versione compilata per ARM di Windows 10.

È bene considerare che nel caso di Windows 10 si tratta di un’esecuzione che non ha necessità di un emulatore, pertanto Windows potrà girare nativamente sui Mac con processore M1. Questi primi risultati hanno una connotazione sperimentale, ma pensiamo che non passerà molto tempo alla pubblicazione di guide più fruibili al pubblico.

Via: Dday.itFonte: Alexander Graf (Twitter)