Windows Package Manager si aggiorna e consente ora di disinstallare le applicazioni anche da riga di comando

Vito Laminafra

Microsoft aveva rilasciato, qualche mese fa, Windows Package Manager, un software accessibile da riga di comando che consente, come dice il nome, di gestire pacchetti e applicazioni su Windows 10, in modo simile a quanto accade su Linux. Di certo non è un programma per tutti, data la sua natura di CLI, ma è interessante perché mostra come Microsoft si stia aprendo al software open-source, come dimostra il codice sorgente presente su GitHub.

LEGGI ANCHE: Il settore dei PC sempre più in crescita

In un aggiornamento recente di Windows Package Manager è arrivata una funzione fondamentale per un gestore di pacchetti, ovvero la possibilità di disinstallare le applicazioni: fino ad oggi infatti, era possibile solo installare del software. La versione specifica è la 0.2.10191, inizialmente rilasciata come preview, ma che ora è disponibile sul Microsoft Store.

Questo update rende Windows Package Manager molto più utilizzabile e sicuramente questo programma punta a diventare una valida alternativa a software di questo genere più blasonati.

Via: Neowin