Allarme sicurezza per oltre 7 milioni di utenti Adobe Creative Cloud: dati alla mercé dei cyber criminali

Edoardo Carlo Ceretti Per fortuna non era accessibili dati su password e pagamenti, ma è alto il rischio di ricevere email phishing molto mirate.

Se siete utenti Adobe Creative Cloud non potrete dormire sonni tranquilli prossimamente. Comparitech, in collaborazione con il ricercatore esperto di sicurezza Bob Diachenko, ha infatti scoperto una grossa falla, che ha esposto pubblicamente i dati legati a circa 7,5 milioni di account.

Si tratta di dati relativi alle informazioni sugli account (member ID, ultimo login, Paese di provenienza), indirizzi email e tipologia di prodotti Adobe utilizzati, mentre risultano al sicuro dati più sensibili come password e metodi di pagamento. Non ci sarebbero dunque rischi diretti di intromissioni negli account o furti di denaro, ma i cyber criminali potranno fare tesoro dei dati in loro possesso per mettere a punto email phishing elaborate e mirate, capaci di far cadere in trappola anche utenti non alle prime armi.

LEGGI ANCHE: Le grandi offerte del Black Friday stanno per tornare

La vulnerabilità del database Adobe Creative Cloud è stata scoperta lo scorso 19 ottobre e l’azienda, subito messa al corrente, entro la giornata aveva già sistemato la problematica. Tuttavia, non è chiaro per quanto tempo i dati degli utenti siano stati così facilmente reperibili dall’esterno (si teme almeno per settimane), né se qualcuno ne abbia avuto effettivamente accesso. Le precauzioni però non sono mai troppe, dunque prossimamente prestate particolare attenzione alle email che riceverete.

Via: DP Rewiew