Alphabet ha finalmente completato la sua riorganizzazione con la nuova società XXVI

Leonardo Banchi

Sono passati ormai due anni da quando il CEO di Google Larry Page ha annunciato la nascita di Alphabet, “super-società” deputata al controllo di Google e di tutte le sue realtà parallele, ma solo adesso la ristrutturazione è completamente terminata.

Un report di Bloomberg ha infatti svelato la nascita di XXVI Holdings Inc, una nuova azienda che sarà incaricata di controllare le cosiddette “Other Bets” di Google, ovvero proprio le sussidiarie nate con l’annuncio di Alphabet due anni fa.

LEGGI ANCHE: Google Assistant parlerà in italiano entro fine anno

Queste società controllate, che comprendono nomi come Waymo (responsabile delle auto a guida autonoma), Verily (società dedicata allo studio delle scienze della vita) ed X (responsabile dei “moonshot” come i droni per le consegne) erano infatti fino ad ora rimaste tecnicamente sussidiarie di Google, nonostante questa fosse già da tempo divenuta una società separata da Alphabet. Come detto dagli stessi portavoce di Alphabet, si tratta quindi di una pura “formalità legale”, che non avrà effetto né sulle azioni degli investitori né sulle operazioni della compagnia.

Vi starete però forse chiedendo a cosa sia dovuto il nome XXVI. Niente di più semplice: in caratteri romani, la sigla indica infatti il numero 26, ovvero proprio il numero dei caratteri dell’alfabeto. Cambiano i nomi, ma non la passione per gli scherzi e le battute di Google.

Via: BusinessInsider