Altroconsumo vi mette in guardia dalle offerte convergenti fisso-mobile: poca convenienza e recesso complicato

Edoardo Carlo Ceretti -

La maggioranza degli operatori italiani che offrono servizi di telefonia fissamobile, hanno da tempo inserito nel loro portafoglio di servizi la possibilità di attivare offerte convergenti che, in un unico contratto con un solo costo mensile complessivo, includano appunto l’erogazione di entrambi i servizi, promettendo comodità e convenienza. Ma è davvero così?

A domandarselo è stato anche Altroconsumo, che ha deciso di condurre un’indagine in merito, comparando le offerte convergenti proposte dai vari operatori con quelle a cui è possibile aderire separatamente. E la conclusione è piuttosto netta: secondo i dati raccolti, le offerte combinate non sono mai convenienti per gli utenti.

LEGGI ANCHE: Migliori Offerte Telefoniche

Il risparmio vantato dagli operatori è infatti quello relativo alle offerte fornite da uno stesso operatore, ma cercando singolarmente l’offerta più conveniente per il fisso e per il mobile, il risparmio complessivo e assoluto risulta sempre e comunque maggiore. Per fare un esempio, le offerte convergenti si attestano mediamente sui 34€ mensili, mentre optando per due offerte separate da due operatori differenti, si può arrivare a pagare attorno ai 27€ al mese, a parità di servizio.

C’è inoltre il capitolo recesso: spesso risulta più complicato recedere da uno dei due servizi inclusi nell’offerta combinata, specialmente per la telefonia fissa. Solo Vodafone si limita a ridurre il costo relativo dall’offerta totale, mentre Wind e Fastweb applicano un rincaro all’offerta mobile e addirittura TIM arriva ad imporre la chiusura anche del servizio mobile, con tanto di penale per la disattivazione.

Scegliendo di disattivare soltanto l’offerta mobile invece, Vodafone, TIM e Wind apportano la riduzione relativa del costo totale, mentre Fastweb applica un aumento di 5€ al costo della linea fissa. Il recesso totale è invece in ogni caso complicato, perché fa entrare in gioco le varie penali e i costi di disattivazione, che non sono sempre del tutto chiari al momento della stipula del contratto. Per Altroconsumo dunque, si tratta di una bocciatura su tutta la linea per le offerte convergenti: molto meglio attivare offerte separate.

Aggiornamento01/07/2019 18:50

Fastweb ci invia la seguente dichiarazione:

In riferimento all’inchiesta sulle offerte combinate del mercato della telefonia pubblicata da Altroconsumo abbiamo rilevato alcune inesattezze in riferimento alla rappresentazione delle tariffe applicate da Fastweb.

Innanzitutto desideriamo chiarire che la differenza di prezzo per offerte fisse e mobili acquistate in negozio o sul web risponde al differente comportamento di acquisto del cliente stesso. Da web, che non è un canale intermediato, il cliente procede in autonomia all’acquisto preferendo offerte lineari e il più semplici possibile  e acquistando, il più delle volte, un unico servizio, per poi eventualmente aggiungerne un altro in un secondo momento.

Per questo motivo abbiano dedicato al web un’offerta ancora più semplice con prezzi leggermente più bassi per ciascun servizio, facendo leva sul risparmio derivante degli oneri di vendita che su web, appunto, sono inferiori rispetto al negozio, proprio per poter offrire al cliente un prezzo più vantaggioso anche se acquista un solo servizio.

In negozio, invece, in considerazione del fatto che il cliente cerca assistenza e consigli su come ottimizzare l’acquisto dei servizi abbiamo voluto dare al cliente l’opportunità di trarre il massimo beneficio dall’offerta combinata, che – nonostante gli oneri di vendita per un operatore siano significativamente più alti in negozio –  risulta in ogni caso nettamente più conveniente anche della combinazione dei servizi singoli venduti su web come mostra la seguente tabella che riporta le offerte valide fino al 30 giugno e riprese nell’inchiesta di Altroconsumo.

Ciò premesso riteniamo pertanto forviante confrontare servizi venduti via web e in negozio in quanto si tratta di servizi destinati a tipologie di clienti diverse tra loro ai quali Fastweb, proprio in considerazione delle loro specificità, propone tariffe semplici e chiare offrendo sempre la migliore combinazione di servizi per la soddisfazione dei loro bisogni.

Fonte: Altroconsumo
  • RiccardoC

    e tra l’altro se ti becchi un’ #down sei a terra; almeno se ne hai due diversi il rischio diminuisce (a patto che vadano su rete diversa ovviamente)