Anche Microsoft è costretta a cancellare la propria conferenza Build 2020

Giovanni Bortolan A questo punto ne rimane solo una.

Continua ad estendersi la lista delle conferenze/fiere cancellate o rimandate a causa della diffusione del virus Covid-19. Moltissime aziende si sono trovate costrette a riprogrammare i propri eventi, come Facebook con F8, l’E3 2020 e Google con la sua conferenza I/O.

L’ultima in ordine cronologico ad unirsi a questa infelice lista è Microsoft, che tramite un annuncio ufficiale (poi confermato da Paul Thurrott su Twitter) ha comunicato di aver deciso di cancellare la Build Conference 2020, dedicata agli sviluppatori. La conferenza doveva svolgersi tra il 19 e il 21 maggio 2020 a Seattle, e sarebbe stato un punto di ritrovo per migliaia di developer da tutto il mondo, proprio come il WWDC di Apple.

LEGGI ANCHE: 7 giorni con la tecnica del pomodoro, funziona!

Il riferimento all’evento di Apple non è casuale, in quanto al momento è l’unico tra quelli principali ad essere rimasto. Generalmente svolto a giugno, la conferma del WWDC arriva ogni anno verso marzo, quindi non dovremo attendere molto per avere un riscontro ufficiale da parte di Apple. Considerando il divieto di assembramenti imposto dalla Contea di Santa Clara (che include Cupertino e San Jose) non ci stupirebbe per niente assistere ad un altra cancellazione.

Via: 9to5mac