Anche Vodafone potrebbe essere stata vittima di Lapsus$, gli hacker che hanno già colpito NVIDIA e Samsung

Anche Vodafone potrebbe essere stata vittima di Lapsus$, gli hacker che hanno già colpito NVIDIA e Samsung
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Dopo NVIDIA, anche Vodafone è stata vittima degli attacchi informatici da parte del gruppo di hacker "Lapsus$". Quest'ultimi, che avrebbero sottratto circa 200 Giga di dati, si sarebbero dichiarati pronti a pubblicare il codice sorgente dell'operatore.

Il portavoce di Vodafone, a riguardo, alla CBS ha dichiarato: "Stiamo indagando sulla minaccia insieme alle forze dell'ordine e, a questo punto, non possiamo commentare la sua credibilità. Tuttavia, ciò che possiamo dire è che generalmente i tipi di repository a cui si fa riferimento nell'affermazione non contengono dati dei clienti bensì il codice sorgente proprietario".

In un gruppo Telegram, inoltre, i mebri di "Lapsus$" avrebbero proposto ai propri abbonati un sondaggio su quali dati sottratti avrebbero voluto conoscere. Tre le opzioni: 200 Gigabyte di codice sorgente Vodafone, il codice sorgente e i database della società di media portoghese Impresa, il codice sorgente delle società di e-commerce argentine MercadoLibre e MercadoPago. Il sondaccio scadrà il 13 marzo.

Gli stessi hacker, infine, la scorsa settimana hanno rivendicato un attacco subìto da Samsung. In questo caso furono sottratti all'azienda, tra l'altro, i codici bootloader dei più recenti dispositivi.

Via: CNBC
Mostra i commenti