Carrefour, come funziona il primo supermercato automatizzato

Carrefour, come funziona il primo supermercato automatizzato
SmartWorld team
SmartWorld team

Apre negli Emirati Arabi il primo supermercato automatizzato della catena francese Carrefour. Un centro che segue il percorso intrapreso da Amazon e impiega vari sistemi ad alta tecnologia.

Il primo supermercato automatizzato di Carrefour

Carrefour compie il primo passo verso l'automazione e il futuro. Il primo supermercato senza dipendenti e con pagamento automatico ha aperto le sue porte nel Mall of the Emirates di Dubai il 6 settembre. Dopo le casse automatiche, oggi presenti in molti supermercati, il colosso francese si proietta verso il futuro.

Si rinuncia così alla tradizionale idea di cassa, consentendo così di semplificare gli acquisti accelerare i tempi per i consumatori che ora non dovranno attendere in coda per pagare. Secondo Forbes, Carrefour è il nono più grande rivenditore al mondo in quanto a  fatturato ed è ancora la più grande catena di supermercati in Europa per numero di negozi. Su scala globale, nel 2020, con i suoi circa 12.225 negozi in oltre 30 paesi, aveva registrato un fatturato di 101 miliardi di dollari.

Carrefour presenta City+ su Twitter

"Carrefour City+ cambierà per sempre il tuo modo di fare la spesa! Fermati al Mall of the Emirates per un'esperienza senza soluzione di continuità, senza cassieri, che ti farà tornare ancora! Nessuna cassa. Potrai semplicemente uscire" annunciava Carrefour Emirati Arabi sull'account Twitter ufficiale, accompagnando il post con un video esplicativo. All'inaugurazione ha presenziato Omar bin Sultan Al Olama, ministro di Stato per l'intelligenza artificiale, l'economia digitale e le applicazioni di telelavoro.

La tecnologia del supermercato del futuro

I clienti, prima di entrare al supermercato automatizzato per fare la spesa, dovranno scaricare e installare l'applicazione di Carrefour sul loro smartphone. Una volta eseguita questa semplice operazione, sarà necessario collegare il proprio conto bancario. Senza l'app del supermercato non sarà possibile accedere al centro. A questo punto, una volta dentro, interviene l'intelligenza artificiale. Carrefour ha implementato un sistema di monitoraggio che tiene conto degli oltre 1300 prodotti disponibili nello store e verificare costantemente quali di questi vengono presi dai clienti per l'acquisto. Quasi un centinaio di piccole telecamere di sorveglianza sono state installate sul soffitto. Innumerevoli sensori fiancheggiano gli scaffali. Il sistema calcola la somma totale della spesa dei clienti e qualche minuto dopo la loro uscita l'importo viene addebitato direttamente sul conto che è stato associato all'applicazione, con la ricevuta che arriva direttamente sullo smartphone.

Una migliore esperienza per i clienti

Il Carrefour City+, lo store sperimentale della catena francese negli Emirati Arabi, segue l'esempio del colosso Amazon, che nel gennaio 2018 inaugurava il primo Amazon Go a Seattle, negli Stati Uniti. Allo stesso modo, molte altre aziende del settore stanno investendo nell'automazione. I sistemi impiegati, intelligenza artificiale e apprendimento automatico, sono i mezzi per eliminare le file alle casse, tagliare i costi e raccogliere dati sugli degli acquisti e il comportamento dei consumatori. "Crediamo nei negozi fisici in futuro. Tuttavia, crediamo che l'esperienza cambierà. Questo è come sarà il futuro. Usiamo i dati per fornire una migliore esperienza in futuro, dove i clienti non devono pensare ai prossimi prodotti che vogliono. Tutte le intuizioni vengono utilizzate internamente al fine di fornire una migliore esperienza di shopping" ha dichiarato il CEO di Majid Al Futtai, la holding che gestisce Carrefour in Medio Oriente.

Gli altri store Carrefour senza impiegati

Per la catena francese non è il primo passo verso l'automazione e il supermercato automatizzato del futuro. Nel gennaio 2020 il brand ha inaugurato a Taiwan un negozio senza impiegati. Destinato ai lavoratori dell'edificio in cui si trova, questo punto vendita non è un vero e proprio supermercato, disponendo di una varietà inferiore di prodotti. Il negozio di Taipei, iCarrefour, richiede che i clienti scannerizzino i codici a barre degli articoli acquistati e procedano con il pagamento con l'applicazione presso le casse automatiche presenti. Una volta effettuato gli acquirenti possono procedere con la scansione di un codice QR per uscire dall'iCarrefour. Una tecnologia simile scan-and-go è presente negli store senza personale aperti in Brasile nel corso del 2021, installati in quartieri residenziali o centri di co-working.

Commenta