Chrome 70 beta vuole difendere la vostra privacy: ecco le nuove funzioni di sicurezza (foto)

Vezio Ceniccola

Gli sviluppatori del browser Chrome stanno puntando molto sulla sicurezza negli ultimi tempi, come dimostrano i tanti progetti messi in piedi nelle ultime versioni. Alcuni di questi trovano oggi una forma più concreta grazie al rilascio del nuovo Chrome 70 beta, che porta al suo interno molte novità a riguardo.

La più importante tra queste è l’attivazione delle ultime Web Authentication API, che permettono di utilizzare anche su Android e macOS i lettori per le impronte digitali. A partire dalla versione 70, questa funzionalità sarà attiva di default e permetterà agli utenti di utilizzare l’autenticazione tramite impronta su tutti i siti compatibili con le API citate.

Altro cambiamento importante legato alla sicurezza è quello relativo allo user-agent su Android e iOS: da ora in poi, Chrome non inserirà più informazioni sul numero della build in uso sul dispositivo nella stringa user-agent, in modo da garantire una maggiore privacy e prevenire possibili rischi d’attacco esterno.

Inoltre, la schermata permette l’uscita automatica dalla modalità schermo intero quando compaiono finestre di dialogo, ed è stata modificata anche l’estetica dell’avviso relativo ai siti non sicuri, quelli che non utilizzano il protocollo HTTPS. Da questa versione, il riquadro nella barra degli indirizzi si colora di rosso quando gli utenti iniziano a digitare username e password nei campi della pagina.

LEGGI ANCHE: Google Chrome si rinnova completamente

Ci sono poi altre piccole novità per quanto riguarda le funzionalità Web Bluetooth e Shape Detection API, senza dimenticare altre ottimizzazioni relative alle funzioni di riconoscimento del volto, scansione dei codici a barre e altre potenzialità per sviluppatori.

Se volete scaricare la nuova versione 70 di Chrome Beta, trovate tutte le informazioni ed i link necessari a questo indirizzo.

Via: 9to5GoogleFonte: Chromium