Chrome 76 arriva per Windows e Mac: bloccati i plugin Flash, la navigazione in incognito più efficace e tanto altro (foto)

Vincenzo Ronca

Google sta rilasciando un nuovo aggiornamento per Chrome, il suo popolare browser web, diretto alla versione desktop per Windows e Mac. L’aggiornamento include diverse novità software e per l’interfaccia grafica.

L’update di Chrome porta la versione 76 del browser: la prima novità consiste nel blocco per impostazione predefinita di tutti i plugin Flash, ma è stata lasciata agli utenti la possibilità di modificarla attraverso il flag chiamato “flash” nelle impostazioni del browser.

LEGGI ANCHE: abbiamo provato il nuovo Android Auto 2019

Un’altra importante novità introdotta da questo aggiornamento si riferisce all’implementazione di una modalità in incognito più efficace: risulterà molto più difficile per i siti web identificare se l’utente sta usando la navigazione in incognito per aggirare un paywall, ovvero se sta usando questa modalità per aggirare il limite dei contenuti non a pagamento di uno specifico sito web. Ne avevamo già parlato qualche settimana fa.

Ci sono dei cambiamenti anche per il menù principale delle impostazioni di Chrome 76: il pulsante per aprire il menù posto precedentemente in alto a sinistra è stato rimosso e pertanto il menù stesso verrà sempre visualizzato.

Quando il sito web che state visitando conterrà un’app del tipo Web Progressive, Chrome vi proporrà di installarla mediante un nuovo collegamento nella barra degli indirizzi che presenterà anche una breve animazione con la descrizione “Installa“.

Inoltre, la nuova versione di Chrome prevede alcuni elementi dell’interfaccia grafica, come la barra degli indirizzi, leggermente più scuri rispetto alle versioni precedenti e consentirà ai siti web di abilitare automaticamente il tema scuro. Infine, una piccola novità sarebbe in vista anche per i pop-up pubblicitari contenuti nei siti: al momento Chrome propone un lampeggiamento di quell’area fintanto che il contenuto web si carica, ma il team di sviluppo avrebbe in mente di implementare un piccolo tempo di attesa per evitare effetti grafici sgradevoli denominato Paint Holding (animazione in galleria).

Chrome 76 dovrebbe essere già disponibile sotto forma di aggiornamento automatico su piattaforma desktop. Fateci sapere le vostre impressioni dopo l’installazione.

 

Via: 9to5Google