Chrome 77 beta: più personalizzazione, più Assistant ed una nuova API (foto)

Enrico Paccusse Ecco cosa contiene la nuova beta di Google Chrome

Dopo il recente rilascio della versione 76 in modo stabile a tutti gli utenti, Chrome inizia a lavorare alla beta del suo prossimo aggiornamento, che porterà una nuova modalità benvenuto, più personalizzazione della Nuova scheda, una nuova API e la possibile estensione di Assistant.

La nuova esperienza di benvenuto sarà leggermente più lunga della singola pagina presente finora e darà subito modo all’utente di “rendere più suo Chrome” aggiungendo i servizi Google più usati sotto la Omnibox. Poi verrà chiesto di rendere Chrome il browser predefinito ed infine di attivare la sincronizzazione per portare tutte le impostazioni negli altri dispositivi (foto in allegato).

LEGGI ANCHE: HarmonyOS è il sistema operativo all-around di Huawei

Per quanto riguarda la personalizzazione vera e propria, nella nuova beta ci sono impostazioni diverse per il tab Nuova scheda, che permetterà di riorganizzare le scelte rapide presenti e di sceglierle una ad una, nel caso l’utente non volesse fosse Chrome a stabilirle sulla base delle visite. Anche il colore di sfondo potrà essere modificato sulla base dei propri gusti.

Passando a Google Assistant, al momento disponibile solo su Pixelbook e Pixel Slate, tra i commit di Chromium si accenna all’estensione dell’assistente vocale ad altri Chromebook. Infine, compare una nuova API, chiamata Contact Picker, con l’obiettivo di consentire la condivisione da parte dell’utente di alcuni dati dei propri contatti.

Via: 9to5google